Syngenta celebra la Festa Internazionale della Donna, colonna portante delle economie rurali nel mondo

In occasione delle Giornata internazionale della donna, Syngenta vuole dare risalto al fondamentale contributo femminile di fronte alla difficile sfida della fame nel mondo

In occasione delle Giornata internazionale della donna, Syngenta, azienda che da sempre lavora in tutto il mondo al fianco degli agricoltori e alle comunità rurali, vuole dare risalto al fondamentale contributo femminile di fronte alla difficile sfida che l’umanità si trova oggi ad affrontare: sfamare un mondo in costante crescita.

Malgrado ciò che si può pensare, la comunità femminile rappresenta ben il 60% degli agricoltori a livello mondiale, arrivando persino al 75% in alcune regioni. Le rese delle coltivatrici si rivelano però mediamente inferiori del 20-30% rispetto a quelle dei colleghi maschili, a causa di maggiori difficoltà nell’accesso a crediti e possedimenti di terreni agricoli. Numerose ricerche hanno però evidenziato come, attraverso una formazione completa e strumenti adeguati, i raccolti seguiti da donne aumentino considerevolmente le rese, rappresentando una possibile soluzione alla fame nel mondo; si stima infatti che, favorendo le coltivatrici con maggiori e migliori risorse, si potrebbe ridurre il numero di persone denutrite di ben 100-150 milioni di persone.

Dai dati emersi dal suo ambizioso piano The Good Growth Plan*, Syngenta ha visto ancora ampi margini di miglioramento in cui intervenire per supportare il lavoro delle donne in ambito agricolo. L’azienda collabora infatti con le donne coltivatrici di tutto il mondo, sostenendole attraverso l’accesso a prodotti e programmi specifici di formazione sulla conoscenza agronomica, sull’uso sicuro degli agrofarmaci e sul lavoro equo.

Per celebrare il prossimo 8 marzo, Syngenta propone alcuni scatti raffiguranti donne di tutto il mondo impegnate nei campi, fotografie protagoniste del contest Syngenta Photography Award, nato con lo scopo di sensibilizzare, attraverso la potenza delle immagini, rispetto alle grandi sfide dell’umanità.