Hawaii, diga a rischio crollo dopo le forti piogge della tempesta tropicale Olivia: 10.000 residenti in allerta [GALLERY]

Allerta alle Hawaii per le condizioni di una diga dopo i 180 mm di pioggia scaricati dalla tempesta tropicale Olivia

Le forti piogge hanno generato un’allerta per 10.000 residenti di Honolulu, Hawaii, che potrebbero dover lasciare le loro case a causa del pericoloso aumento del livello delle acque di una diga vicina, anche se le autorità riportano che la riserva non è in imminente pericolo di crollo. Ieri gli operai hanno iniziato a pompare l’acqua fuori dalla diga per abbassarne i livelli, un giorno dopo il passaggio della tempesta tropicale Olivia, che ha scaricato forti piogge sulle isole di Maui e Oahu.

I meteorologi hanno declassato la tempesta a depressione tropicale mentre si allontanava dalle isole e hanno avvisato sulla possibilità di ulteriore pioggia creata dall’umidità residua. I livelli d’acqua nella diga sono aumentati di 1,5 metri nella notte. Prevista un’evacuazione obbligatoria se l’acqua dovesse raggiungere i 30 cm al di sotto della cima della diga. Le aree a valle verrebbero allagate se l’acqua superasse un canale di scarico e l’agenzia Board of Water Supply, che gestisce la diga, vuole che i cittadini sappiano cosa fare nel caso in cui la diga dovesse crollare.

La diga in questione è Nuuanu Dam #1, costruita nel 1905 in un quartiere residenziale vicino ad Honolulu , chiamato Nuuanu. Può contenere 80 milioni di litri d’acqua. Gli operai hanno iniziato a svuotare la diga prima che arrivasse Olivia, ma questi sforzi non sono riusciti a mantenere il passo dei 180 mm di pioggia scaricati dalla tempesta su Nuuanu. Dopo il passaggio di Olivia, gli operai sono riusciti ad abbassare il livello dell’acqua di 5-7,5 cm e se la pioggia cessasse, sarebbe più facile compiere ulteriori progressi in questo senso. Il pompaggio continuerà anche durante la prossima settimana.

Sherwod Chock, un artista che ha vissuto nel quartiere per quasi 50 anni, dichiara che le autorità non avevano mai avvisato prima d’ora su livelli dell’acqua troppo alti all’interno della diga. “Sembra che possa resistere, ma non si sa mai”, ha detto. La diga è una delle tante di Nuuanu utilizzate per il controllo delle inondazioni. I livelli dell’acqua di una diga molto più grande, la Nuuanu Dam #4, sono molto più bassi. Quest’ultima diga ha anche un ulteriore metodo per rilasciare l’acqua in maniera controllata che la diga #1 non ha.