Terremoto Grecia, Lesbo in ginocchio: Vrisa rasa al suolo, tsunami di 2 metri a Plomari [FOTO]

Terremoto Grecia: un morto, 12 feriti e tante case distrutte sull'isola di Lesbo nel Mar Egeo dopo la scossa di magnitudo 6.4 delle 14:28 italiane di ieri. Sulla costa s'è abbattuto uno tsunami di 2 metri

Lesbo è una delle più famose isole del Mediterraneo, dove si perdono nella notte dei tempi alcune tra le più affascinanti leggende della nostra civiltà: siamo nel mar Egeo, territorio greco ma geograficamente situato a pochi chilometri dalla Turchia. Ieri alle 15:28 locali (le 14:28 italiane) un violentissimo terremoto (magnitudo 6.4) ha colpito il mare proprio a pochi chilometri dall’isola di Lesbo, che ne è uscita con le ossa rotte. Il villaggio di Vrisa è stato letteralmente raso al suolo, e purtroppo c’è anche una vittima, una donna di 43 anni, estratta senza vita dalle macerie diverse ore dopo la scossa. Il marito è stato salvato dai soccorritori, ma è ancora ricoverato in Ospedale in condizioni critiche. Complessivamente si contano 12 feriti. Lesbo non è un’isola densamente abitata (90.000 i residenti) e in questo periodo non è ancora entrata nel vivo la stagione turistica, altrimenti le conseguenze sulla popolazione sarebbero state ben più gravi.

Sulla costa meridionale dell’isola s’è verificato anche uno tsunami: danni a Plomari dove le onde anomale hanno raggiunto i 2 metri di altezza.