Terremoto Messico: il bilancio delle vittime sale a 307, poche speranze di ritrovare superstiti [GALLERY]

Sale a 307 il bilancio delle vittime causate dal terremoto di magnitudo 7.1 che ha colpito il Messico il 19 settembre scorso: lo ha reso noto il governo nazionale. Il capo della Difesa civile ha precisato che 169 persone hanno perso la vita nella capitale, 73 sono morte nello stato di Morelos, 45 a Puebla, 13 nello stato del Messico, 6 in quello di Guerrero e una a Oaxaca.

Il sindaco di Città del Messico ha dichiarato in conferenza stampa che le ricerche di superstiti proseguiranno in sette dei 38 edifici collassati a causa della scossa. Le speranze di trovare persone ancora vive sotto le macerie, dopo sei giorni, sono però molto ridotte.

Ieri una nuova scossa di magnitudo 6.1 si è verificato a Oaxaca, senza provocare gravi danni né vittime dirette (vi sarebbero 27 feriti): i media locali hanno riportato la morte di due donne per infarto mentre fuggivano dalle loro abitazioni nella capitale.