Terremoto Molise, avvertito in quasi tutt’Italia: da Ravenna a Catanzaro! Risentimento Mercalli del 6° grado in Molise [DETTAGLI]

Terremoto Molise: tanta paura e qualche lieve danno nelle zone più vicine all'epicentro. La scossa è stata avvertita in quasi tutt'Italia, da Ravenna a Catanzaro. Tutti i dettagli nei dati dell'INGV

Il terremoto di magnitudo 4.2 che alle 11:48 di stamattina ha colpito il Molise si è verificato a 31.2km di profondità: lo ha annunciato l’INGV che ha rivisto i dati iniziali quando aveva fornito indicazioni differenti (magnitudo 4.7 a 10km di profondità). La scossa ha provocato il panico in Molise, dove il risentimento sismico è stato misurato del 6° grado Mercalli nella zona più vicina all’epicentro, con “qualche leggera lesione negli edifici e finestre in frantumi” nella zona di Larino, Guglionesi, Palata, Montecilfone, Tavenna, San Felice del Molise, Mafalda, Acquaviva Collecroce, Guardialfiera e Castelmauro. Migliaia di residenti sono fuggiti in lacrime e nel panico dalle loro abitazioni. Alla scossa principale ne sono seguite decine di altre, di intensità minore.

Fortunatamente la profondità di oltre 31km ha attutito l’impatto della scossa in superficie nelle zone più vicine dall’epicentro, ma ha propagato le onde sismiche a grande distanza. La scossa, infatti, è stata avvertita in quasi tutt’Italia, fino a Ravenna in Romagna verso Nord, e fino a Catanzaro e Lamezia in Calabria verso Sud. La scossa è stata avvertita a Roma, Napoli, Firenze, Pescara e Perugia, oltre ovviamente alle zone più vicine all’epicentro di Molise, Abruzzo e Puglia.