Hawaii, mari mossi e rovesci a causa dell’uragano Norman prima dell’arrivo della tempesta tropicale Olivia, possibile nuovo grande uragano del Pacifico [MAPPE]

Norman si sta dirigendo verso le Hawaii, ma non dovrebbe replicare gli effetti dell’uragano Lane e le inondazioni delle sue piogge torrenziali

Anche se Norman non sarà più un grande uragano in quel momento, provocherà ancora onde pericolose intorno alle isole hawaiane nella parte centrale e finale di questa settimana. Norman si sta dirigendo verso le Hawaii, ma non dovrebbe replicare gli effetti dell’uragano Lane e le inondazioni delle sue piogge torrenziali. Lane si era avvicinato alle Hawaii da sud, scaricando la maggior quantità di pioggia prodotta da un ciclone tropicale in tutta la storia delle Hawaii. Prima di quest’anno, nessun uragano di categoria 5 era arrivato così vicino alle Hawaii come Lane.

Anche se attualmente è un uragano di categoria 4, Norman dovrebbe essere una tempesta tropicale quando passerà a nord delle isole alla fine di questa settimana. “Norman si indebolirà lentamente quando incontrerà acque più fredde e shear del vento leggermente più alti nei prossimi giorni”, spiega Rob Miller, meteorologo di AccuWeather. Un percorso verso nord manterrebbe le piogge più intense lontano dalle isole dell’arcipelago. Se Norman dovesse passare più vicino, potrebbe aumentare i rovesci lungo le località sopravvento alla fine di questa settimana.

Indipendentemente dall’esatta rotta, Norman dovrebbe portare un altro round di mari mossi intorno all’arcipelago hawaiano. I mari che sono stati agitati dal passaggio della tempesta tropicale Miriam nel weekend appena trascorso, peggioreranno ancora da mercoledì 5 a venerdì 7 settembre sulle spiagge orientali e settentrionali. Le condizioni potrebbero diventare pericolose per nuotatori e surfisti e le imbarcazioni potrebbero essere costrette a restare in porto in questi giorni. Potrebbero esserci anche problemi di inondazioni costiere ed erosione delle spiagge.

Sulla scia di Norman, si prevede che la tempesta tropicale Olivia viri verso nord-ovest prima di raggiungere le Hawaii. Tuttavia, le onde del futuro grande uragano potranno mantenere i mari mossi il prossimo weekend.

I residenti delle Hawaii dovranno restare vigili per ulteriori minacce di tempeste tropicali e uragani nel corso dell’autunno a causa dello sviluppo di El Niño. “Poiché El Niño riscalda le acque dell’Oceano Pacifico centrale, l’acqua più calda può sostenere più uragani della media nel Pacifico centrale e orientale, rendendoli più forti e permettendo loro di mantenere la loro forza per un periodo più lungo mentre si avvicinano alle Hawaii”, ha spiegato Alex Sosnowski, meteorologo di AccuWeather. Indipendentemente da qualsiasi minaccia tropicale, El Niño dovrebbe portare condizioni più umide del normale sulle Hawaii da settembre a ottobre, secondo Brett Anderson, meteorologo di AccuWeather. “Dovrebbe esserci una svolta verso condizioni più asciutte in prossimità dell’inverno, come accade solitamente durante El Niño”, ha concluso.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...