Hawaii, l’uragano Lane ha scaricato 900mm di pioggia con venti di oltre 100 km/h: decine di frane, “la spugna è piena” [FOTO e VIDEO]

Salvate 6 persone da una casa a Hilo, città con allagamenti fino all’altezza dei fianchi. Le Hawaii sono già al limite ma l'emergenza continuerà per altri 2-3 giorni

Il potente uragano Lane, che all’inizio della settimana si era presentato come di categoria 5 (la massima intensità sulla scala Saffir-Simpson), si è disintegrato rapidamente fino a diventare una tempesta tropicale 240 km a sud di Honolulu, capitale delle Hawaii. Al momento ha venti massimi di 110 km/h, ma i meteorologi avvisano che le intense precipitazioni potrebbero ancora colpire le isole, aumentando il rischio di alluvioni e venti devastanti.

Lane ha rilasciato circa 900 mm di pioggia, con un tasso di 100 mm all’ora, in alcuni parti della Grande Isola dell’arcipelago negli ultimi due giorni, costringendo all’evacuazione dei residenti. Chevy Chevalier, meteorologo del Servizio Meteorologico Nazionale, ha definito le alluvioni che hanno colpito la Grande Isola finora come “catastrofiche”. “La spugna è piena. Non c’è alcun posto in cui l’acqua possa andare, eccetto accumularsi e allagare queste aree. Ci aspettiamo onde di 4,5-6 metri di altezza sulle coste meridionali delle isole”, ha dichiarato.

Secondo quanto riportato dal Servizio Meteorologico Nazionale, in circa 24 ore sulla Stazione Hakalau sono caduti oltre 780 mm di pioggia, mentre raffiche di vento di 107 km/h sono state registrate al Kohala Ranch sul lato settentrionale della Grande Isola, di 83 km/h sull’isola di Oahu e di 78 km/h sull’isola di Maui. Sull’isola di Oahu, il vento ha fatto tremare finestre e tetti, abbattendo rami di alberi, rami di palma e almeno una linea elettrica.

La Guardia Nazionale e i vigili del fuoco hanno salvato 6 persone da una casa a Hilo allagata dalle piogge estreme dell’uragano Lane. La città ha allagamenti fino all’altezza dei fianchi. Margaret Collins, 69 anni, si è svegliata nella notte e ha visto l’acqua superare la finestra della sua camera. Ha richiesto l’aiuto di un vicino che si è fatto strada tra le siepi per poterla portare via dalla sua abitazione. L’acqua ha abbattuto un muro di cemento e sollevato il suo furgoncino, mandandolo a sbattere sulla casa del vicino. “La mia casa è completamente inondata da acqua e fango”, ha spiegato Collins, che spera di ricevere assistenza federale dal momento che i danni non saranno coperti dall’assicurazione.

A Waikiki, quartiere di Honolulu, il canale Ala Wai potrebbe straripare se dovessero arrivare le piogge intense previste. “Il canale è straripato in passato e credo che si possa dire, sulla base delle precipitazioni previste, che lo farà ancora, ma in questo momento non siamo preparati per i suoi effetti”, ha spiegato Ray Alexander, dell’U.S. Army Corps of Engineers. Nel caso di una grande esondazione, circa 3.000 strutture potrebbero essere danneggiate e richiedere un miliardo di costi di riparazione. Le autorità hanno ricevuto 345 milioni di dollari la scorsa estate per costruire bacini di contenimento, un argine per la piena e una stazione di pompaggio, a partire dal 2020 con la fine dei lavori prevista per il 2023.

Sta ancora piovendo sul lato orientale dell’isola e le squadre di soccorso sono impegnate a rispondere anche all’emergenza frane: mentre puliscono una strada, un’altra frana ne blocca una diversa. 3 strade importanti sono state chiuse sulla Grande Isola dell’arcipelago nella giornata di ieri, 24 agosto, così come numerose strade secondarie, e molteplici frane costringeranno alla chiusura di molte altre. Al momento c’è solo un’autostrada disponibile per spostarsi sull’isola. L’uragano Lane ha lasciato senza elettricità circa 16.000 case e aziende sulle isole hawaiane, con i servizi che sono stati ripristinati solo per parti di esse.

Sulla parte occidentale dell’isola di Maui, invece, un incendio si è propagato su 1,3 km² delle valli e colline secche e predisposte agli incendi, con i venti che stanno alimentando le fiamme. Alcune case potrebbero essere state distrutte, ma non vi è ancora conferma ufficiale. Una donna ha riportato ustioni alle braccia e alle gambe e 26 persone sono state evacuate in forma precauzionale da un rifugio d’emergenza. Le autorità riportano che l’incendio ha superato un’autostrada e ora si sta dirigendo verso una stazione di servizio. Non è chiaro se sia collegato all’uragano.

Lane ha ruotato in un percorso pericolosamente imprevedibile ieri nel suo avvicinamento alle Hawaii, portando precipitazioni estreme che hanno costretto circa 2.000 persone a ripararsi nei rifugi d’emergenza. Eppure non tutti temono la tempesta: nuotatori e surfisti hanno ignorato gli avvertimenti e si sono immersi tra le potenti onde della famosa Waikiki Beach, che in realtà è stata chiusa dalle autorità. Non è chiaro quando la tempesta virerà verso ovest. Anche se non è previsto un impatto diretto sulle isole, la tempesta vi passerà vicino e, considerando i soli 4 km/h con cui si sta muovendo attualmente, porterà ancora piogge torrenziali e vento per i prossimi 2-3 giorni, aumentando il rischio di alluvioni e frane.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...