Hawaii, Lane avvicina il record dell’uragano Harvey: 1230 mm di pioggia sulla Grande Isola, continuano le alluvioni [FOTO]

Previsto un massimo di oltre 1500 mm di pioggia da Lane, che sarebbe una quantità record per un ciclone tropicale nella storia delle Hawaii

La tempesta tropicale Lane ha perso la sua intensità di uragano ma, nonostante questo, vite e proprietà saranno minacciate durante tutto il weekend poiché Lane continua a sferzare le Hawaii con nubifragi, alluvioni e forti venti. Nonostante il suo indebolimento, sarà ancora molto pericolosa quando passerà vicino alle isole hawaiane, secondo quanto dichiarato da Dan Kottlowski, esperto di uragani di AccuWeather.

Le precipitazioni totali preliminari più alte di Lane sono di 1230 mm a Waiakea Uka, sulla Grande Isola. Si tratta della maggior quantità di pioggia che un ciclone tropicale ha prodotto sulle Hawaii da quando la tempesta tropicale Paul ha inondato le isole con quasi 985 mm di pioggia nel novembre del 2000. AccuWeather prevede un massimo di oltre 1500 mm da Lane, che sarebbe una quantità di pioggia record per un ciclone tropicale nella storia delle Hawaii. Questa quantità di pioggia potrebbe provocare estese alluvioni e gravi danni o addirittura il crollo di strade e ponti. Il precedente record sono i 1320 mm dell’uragano Hiki nell’agosto del 1950.

Il record di pioggia di tutti i tempi negli Stati Uniti è stato registrato lo scorso anno durante l’uragano Harvey che ha fatto cadere oltre 1538 mm vicino Nederland, in Texas. AccuWeather ritiene possibili precipitazioni simili solo nelle aree più elevate a causa del lento movimento di Lane. Anche nelle elevazioni minori vicino alle coste delle isole, precipitazioni totali di 100-200 mm possono innescare importanti alluvioni. Questo include le aree che solitamente sono protette dai venti umidi di nord-est.

Anche se le precipitazioni sono diminuite sui distretti di Hamakua e Hilo, le inondazioni sono ancora in corso. È stata riportata la chiusura di numerose strade e autostrade. L’elettricità è stata ripristinata per la maggior parte dei clienti nell’area di Nanakuli sull’isola di Oahu, mentre le persone sull’isola di Maui dovranno prepararsi per un esteso blackout. Un incendio alimentato dai venti di Lane, infatti, sta limitando l’accesso alle aree dove sono necessarie le riparazioni ai cavi elettrici. Il governatore David Ige ha annunciato che i porti di Hilo e Kawaihae sono stati riaperti per le normali operazioni e che tutte le compagnie aeree sono pienamente operative.

Raffiche di vento 50-70 km/h continueranno a colpire le isole dalla Contea di Maui a Kauai nella serata di oggi, 25 agosto. I venti si indeboliranno gradualmente da est a ovest mentre Lane si allontanerà lentamente, ma potranno ancora abbattere gli alberi più deboli e provocare blackout elettrici. Potrebbe verificarsi anche qualche breve e isolato tornado e qualche tromba marina, che potrebbero provocare seri danni. Mari mossi e correnti di risacca saranno ancora pericolosi per chiunque tentasse di immergersi, inclusi i surfisti più esperti.

Anche se non ci sono ulteriori minacce a breve termine provenienti dai Tropici, ulteriori tempeste tropicali e uragani saranno probabili in autunno, a causa dello sviluppo di El Niño. El Niño riscalda le acque del Pacifico e l’acqua più calda può sostenere più uragani rispetto alla media nel Pacifico orientale e centrale, rendendoli più forti e consentendo loro di mantenere l’intensità più a lungo mentre si avvicineranno alle Hawaii.