Portogallo, l’uragano Leslie e la “Sting Jet” hanno seminato distruzione: registrati venti di quasi 180 km/h e danni estesi [FOTO e VIDEO]

L'uragano Leslie ha compiuto un intenso "landfall" sul Portogallo occidentale con venti devastanti e onde altissime: ecco le immagini

Come ampiamente previsto nei giorni scorsi dalla maggior parte dei modelli globali e ad alta risoluzione, l’ex uragano Leslie ha compiuto un intenso “landfall” sul Portogallo occidentale nella notte tra il 13 e il 14 ottobre. Sul suo lato posteriore, ossia nel quadrante sudoccidentale della tempesta, con molta probabilità si è sviluppata una “Sting Jet” che ha provocato raffiche di vento estremamente forti, fino a quasi 180 km/h.

Leslie ha toccato terra con venti massimi di 115 km/h appena 3 ore dopo essere stato declassato a tempesta post-tropicale. Ha mantenuto il suo status di uragano nell’estremo est dell’Atlantico fino ad  una posizione in cui non era mai stato osservato un uragano prima: soli 322 km a ovest del Portogallo alle 15 UTC del 13 ottobre. Alle 18 UTC, Leslie è arrivato sulle acque fredde (20°C) dell’Atlantico mentre il fronte freddo a nord-ovest ne accelerava la velocità. Leslie, poi, è diventato un’intensa tempesta extra-tropicale e in queste ore i suoi resti hanno raggiunto il Mediterraneo, provocando forte maltempo anche in Italia.

L’uragano prima è passato molto vicino all’isola di Madeira, provocando grandi onde che si sono infrante lungo le aree costiere, come potrete vedere dai video in fondo all’articolo. Poi, con la transizione a tempesta extra-tropicale, si è rapidamente mosso verso la costa portoghese nelle ore serali del 13 ottobre.

Le immagini radar hanno svelato una “Sting Jet” solo un’ora prima del “landfall” di Leslie vicino alla città di Porto. Per “Sting Jet” si intende una corrente a getto relativamente localizzata di aria fredda discendente all’interno di un profondo ciclone extra-tropicale. Può portare raffiche di vento superiori a 150 km/h e causare danni estesi. Ecco i valori massimi registrati dall’agenzia meteorologica del Portogallo (IPMA) durante le ore serali del 13 ottobre:

176.4 km/h Figueira da Foz, Vila Verde
122.0 km/h Coinbra
120.2 km/h Aveiro
116.3 km/h Pampilhosa da Serra, Fajão
106.6 km/h Penhas Douradas
100.8 km/h Viseu
100.1 km/h Cabo Carvoeiro
99.0 km/h Lousa
97.6 km/h Leiria
97.1 km/h Ansiao
95.8 km/h Mogadouro
91.8 km/h Dunas de Mira
81.0 km/h Lisbona

La città di Figueira da Foz, colpita dai venti più intensi, ha riportato danni estesi, anche ai tetti delle abitazioni, numerosi alberi abbattuti, e roulotte e autorimorchi ribaltati, come potrete vedere dalle foto contenute nella gallery a corredo dell’articolo.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...