Uragano Ophelia, domani l’arrivo sulle isole Azzorre: massimo allarme, si teme la devastazione dell’arcipelago [MAPPE]

La decima tempesta consecutiva che si trasforma in uragano sull’Atlantico (non accadeva da oltre un secolo), l’uragano Ophelia, è un’anomalia meteorologica, in quanto invece di dirigersi verso ovest, il ciclone sta puntando verso l’Europa. Il ciclone di 2ª si sta dirigendo verso il sudest dell’arcipelago portoghese delle Azzorre, con venti massimi sostenuti a 165 km/h.

Le Azzorre sono in stato di allerta e la protezione civile portoghese ha già mobilitato risorse aggiuntive.

Secondo quanto reso noto dal National Hurricane Center statunitense Ophelia si trova a 995 km a sud-ovest delle isole portoghesi e si dirige verso est a una velocità di 13 km/h.

Sulle isole Azzorre, salvo variazioni nella traiettoria, giungerà nel pomeriggio di sabato, dove sono previste piogge intense (fino a 101 mm sulle isole meridionali dell’arcipelago e fino a 76 mm sulle altre) e di conseguenza inondazioni.

Dopo il fine settimana, Ophelia dovrebbe indebolirsi: nel passaggio sopra le acque più fredde del nord Europa, dovrebbe perdere potenza. In ogni caso non dovrebbe superare la 2ª categoria.