Vandalismo a Milano: la piazza si divide sulle palme della discordia [GALLERY]

Questa mattina moltissimi milanesi, passando davanti al Duomo, osservano e commentano l’increscioso atto di vandalismo compiuto nella notte tra sabato e domenica. Il tronco protagonista dell’episodio, in primo piano sul bordo dell’aiuola ancora recintata, è oggetto di numerosi scatti e selfie dei passanti, che si dividono ancora sulla presenza di quest’insolita vegetazione al centro della città. Il progetto è nato da un’idea della caffetteria Starbucks, che approderà a Milano nel 2018. “E’ stato un atto di vandalismo come ce ne sono tanti in città – ha spiegato Stefano di Milano – ma questo è più grave perché è avvenuto qui in piazza Duomo. E’ un atto da condannare”. L’opinione comune sembra accogliere le palme “che sono belle e portano una bella atmosfera in piazza”, ma sono altrettanti coloro che ritengono la decisione azzardata. I politici “non vivono la realtà che viviamo noi – ha spiegato la signora Angela – prendono queste decisioni assurde e io mi sento straniera in casa mia”. I commercianti delle attività di fronte alle aiuole sono “dispiaciuti” da quello che è accaduto. “Eravamo chiusi a quell’ora – ha spiegato un barista – altrimenti saremmo intervenuti”. Nonostante i dibattiti, i lavori nella aiuole proseguono, gli operai stanno preparando il terreno e facendo piccoli lavori di rifinitura in attesa, nelle prossime settimane, di piantare i banani e le altre piante previste dal progetto.