Viaggio a Lille, tra mercatini natalizi e numerose attrattive storico-religiose [GALLERY]

Lille, importante città della Francia Nord-Orientale, è ricca di meravigliosi mercatini natalizi e importanti monumenti storico-religiosi. Ecco la sua storia e cosa vedere

Manca pochissimo a Natale ed è ora di iniziare a calarsi nell’atmosfera natalizia. Quale modo migliore per farlo se non quello di andare a visitare i meravigliosi mercatini natalizi di Lille che hanno aperto i battenti dal 18 novembre e terranno compagnia i numerosi visitatori sino al 30 dicembre 2016.

In pieno centro città, più di 80 chalet, aperti sette giorni su sette in piazza Rihour, con artigiani, commercianti locali e provenienti da altre regioni francesi, da Russia, Polonia, Canada e Germania, propongono simpatiche e originali idee regalo tra prodotti tipici, decorazioni natalizie, gioielli, vin brulè, tipiche gaufranes, il pane alle spezie e oggetti intagliati nel legno. E non mancano le attività destinate ai piccoli come l’atteso arrivo di Babbo Natale e la narrazione di racconti vertenti su questo magico periodo dell’anno, oltre a divertenti mini concerti il tutto con una ruota panoramica sullo sfondo con vista mozzafiato sulla città. Per gli amanti dello shopping sfrenato,d’obbligo una visita al centro commerciale Euraville Shopping Center o una tappa in uno ddei 3900 negozi cittadini, dalle botteghe alle boutique.

Ma Lille è molto altro. Da visitare: Cathédrale Notre-Dame-de-la-Treille, cattedrale, Place Charles de Gaulle, più conosciuta come Grand Place, medievale luogo di mercato e vivace centro di Lille, Ancienne Bourse, la Vecchia Borsa, uno dei simboli cittadini, eretta nel 1652 in uno stile Manierista di impronta fiamminga, intorno a un cortile ad arcate; Église Saint-Maurice, La Chiesa di San Maurizio; Hospice Comtesse. L’Antico Ospizio della Contessa; edificato a partire dal 1236 per volere di Giovanna di Costantinopoli, contessa delle Fiandre; Palais Rihour, costruito da Filippo il Buono come sua residenza cittadina fra il 1454 e il 1473 in stile Gotico-rinascimentale; Palais de la Bourse, Il nuovo Palazzo della Borsa, oggi Camera di Commercio; Église Sainte-Catherine, la Chiesa di Santa Caterina, in cui si conserva il Martirio di Santa Caterina di Rubens.

Proseguendo, l’Église Saint-André, la Chiesa di Sant’Andrea una grande costruzione barocca eretta nella prima metà del XVIII secolo come cappella dei Carmelitani, con un’imponente facciata gesuitica; Porte de Paris, un fastoso arco di trionfo costruito fra il 1685 e il 1692 da Simon Vollant in onore del re Luigi XIV di Francia; Citadelle, la Cittadella, una possente fortezza bastionata a pianta pentagonale, edificata fra il 1667 e il 1670 su progetto del maresciallo Vauban e Simon Vollant. Circondata dal canale della Deûle e dal verde del Bois de Boulogne, si apre sulla città con la trionfale Porte Royale. Infine, ma non per importanza, l’Hôtel de Ville, il Municipio di Lilla ricostruito fra il 1924 e il 1932 in stile Art Déco da Émile Dubuisson in sostituzione di quello antico andato distrutto durante la Prima guerra mondiale. Lille, Capitale europea 2004 per la cultura, si contraddistingue anche per la gentilezza e l’accoglienza dei suoi abitanti e per il perfetto connubio di antico e moderno. Per coloro che non possono fare a meno di una lettura, ricordiamo che Lille racchiude le più antiche librerie d’Europa. Impossibile non amare questa città, dunque, desiderando di rivederla al più presto.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...