Cosa sono i vortici di von Karman, uno dei fenomeni meteorologici più spettacolari, affascinanti e sconosciuti

I vortici di von Karman sono uno dei fenomeni meteorologici più affascinanti e spettacolari che si possano verificare sulla Terra, eppure sono sconosciuti al grande pubblico nonostante in alcune aree del Pianeta non siano affatto rari. Si tratta dell’effetto generato sulle masse d’aria dalla presenza di ostacoli improvvisi, in modo particolare isole con rilievi in mare aperto: succede che in condizioni di forti venti, le masse d’aria in movimento incontrano isole con significativa altitudine generando vere e proprie turbolenze. A valle delle isole, così, si genera un movimento dei flussi d’aria a forma di onde d’ampiezza crescente e cicliche, che determinano la formazione di questi vortici che possono prolungarsi addirittura per centinaia di chilometri oltre l’ostacolo.

Nella gallery a corredo dell’articolo sono particolarmente rilevanti le immagini del 21 maggio 2014, quando il fenomeno s’è verificato tra Pantelleria e la Sardegna per lo scontro tra il forte vento di scirocco e l’isola del Canale di Sicilia, che con la sua Montagna Grande raggiunge gli 836 metri di altitudine sul livello del mare. Questi fenomeni sono molto più frequenti nelle aree oceaniche dove ci sono isole molto più “isolate” in mare aperto.

Il nome “vortici di von Karman” deriva da Theodor von Karman, fisico e scienziato ungherese che li ha identificati e teorizzati per la prima volta.