Vulcano Mayon, tre eruzioni in un giorno: fontane di lava altissime, boom per il “turismo del disastro” [FOTO e AGGIORNAMENTI]

Le autorità dichiarano che l’ultimo episodio è stato minore rispetto ai due episodi precedenti

L’Istituto di Sismologia e Vulcanologia delle Filippine (Phivolcs) ha registrato il terzo evento di fontane di lava presso il vulcano Mayon oggi, giovedì 25 gennaio. Le autorità dichiarano che l’episodio è stato minore rispetto ai due episodi precedenti.

Alle 8:45 del mattino la fontana di lava misurava 150 metri, producendo un pennacchio di cenere di 500 metri in direzione ovest-nordovest dal cratere del vulcano. Phivolcs ha fatto sapere anche che non sono stati uditi suoni rombanti durante l’ultima eruzione di lava.

Prima, il vulcano Mayon aveva avuto altri due eventi di fontane di lava nella stessa giornata. Il primo alle 2:02 con fontane di lava alte 400 metri e il secondo alle 6:11 con le fontane di lava che raggiungevano i 300 metri.

Il numero di evacuati è salito a 75.450. Attualmente, però le autorità locali stanno lottando per impedire agli abitanti di tornare a controllare le loro case e le loro fattorie nelle zone a rischio intorno alle pendici del vulcano. Alcune persone che vivono nelle zone dichiarate pericolose rifiutano di abbandonare le loro abitazioni e le autorità si stanno impegnando a forzare la loro evacuazione.

“Turismo del disastro”

Il vulcano Mayon ha continuato ad eruttare lava incandescente e pennacchi di cenere nel cielo durante le ultime 24 ore, seguiti dalle rocce che rotolano giù dalle sue pendici. Nonostante il pericolo, centinaia di turisti stanno accorrendo a Legazpi e verso le città vicine per osservare la spettacolare eruzione più da vicino.

Dorothy Colle, dell’Ufficio provinciale del turismo, ha dichiarato che si tratta di un fenomeno unico che attira i visitatori. I numeri, ha riferito, non sono molto alti perché sono influenzati dalla chiusura dell’aeroporto, che ha interrotto 8 voli giornalieri da Manila e dalla città di Cebu. Si spera che le attuali eruzioni generino un aumento del 20% del turismo, come successo in occasione dell’eruzione principale del vulcano Mayon nel 2001.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...