La Terra si è raffreddata grazie alle alghe che hanno inglobato l’anidride carbonica portandola sul fondo del mare

MeteoWeb

A un certo punto della storia della Terra, le polveri sono cadute nell’oceano, nutrendo cosi’ le alghe che, molto probabilmente, hanno inglobato l’anidride carbonica portandola sul fondo del mare. E’ cosi’ che il mondo ha cominciato a raffreddarsi. Sono queste le conclusioni a cui e’ pervenuto lo European Iron Fertilization Experiment del 2004 che ha studiato la massiccia crescita di alghe negli oceani meridionali. I dati dell’esperimento hanno anche mostrato che ”fertilizzare” il mare con il ferro potrebbe essere un modo per ridurre il surriscaldamento globale. La ricerca dell’Alfred Wegener Institute for Polar and Marine Research di Bremerhaven, Germania, mirava a verificare l’ipotesi secondo cui, alle origini del pianeta, la polvere contenente tracce di ferro, trasportata dai venti, abbia catalizzato la crescita delle alghe una volta precipitata negli antichi oceani. L’esperimento ha mostrato una conferma sostanziale di questo processo e ha stabilito, con buona probabilita’, che le alghe assorbirono l’anidride carbonica raffreddando il pianeta, come si legge su ”Nature”. ”Non siamo ancora arrivati alla certezza assoluta, ma questa ricerca mostra che e’ molto probabile che le cose andarono effettivamente cosi”’, ha commentato Victor Smetacek, che ha condotto lo studio. I ricercatori hanno verificato che, dopo aver rilasciato in un determinato specchio d’acqua 14 tonnellate di solfato di ferro, questo nutriente ha catalizzato la crescita delle alghe in due settimane.