Questa sera la congiunzione tra la Luna e le Pleiadi

MeteoWeb
Credit: Stellarium

Il mese di Ottobre si concluderà con il sorgere del disco lunare in congiunzione con le Pleiadi, un gruppo di stelle in formazione nella costellazione del Toro. Le Pleiadi non hanno bisogno di presentazione: chiamate anche le sette sorelle, è uno degli ammassi aperti stellari più belli e famosi del firmamento, posto a “soli” 440 anni luce dalla Terra. Come ormai noto, questi astri sono seguiti dalle Iadi, da Aldebaran e dal pianeta Giove. In astronomia una congiunzione è la configurazione planetaria che si determina quando due astri hanno la stessa longitudine o la stessa ascensione retta viste dal centro della Terra. Nel caso di un pianeta interno (con una distanza dal Sole minore di quella della Terra: Mercurio o Venere) o della Luna, la congiunzione può presentarsi in due configurazioni diverse. Se il pianeta si trova nella stessa direzione della Terra rispetto al Sole, si dice che esso è in congiunzione inferiore; questa posizione corrisponde alla minima distanza dalla Terra. Quando, invece, si trova in direzione opposta dalla Terra rispetto al Sole, si dice che esso è in congiunzione superiore; questa posizione corrisponde alla massima distanza dalla Terra. Nell’immagine in basso è possibile osservare, cielo permettendo, la posizione che occuperanno gli astri. In basso a sinistra, sotto la Luna e le Pleiadi, farà capolino Giove, il gigante del nostro sistema solare, affiancato dalla stella Aldebaran della costellazione del Toro. Naturalmente tra l’ammasso aperto e la Luna esiste un vero e proprio abisso cosmico, ma alzando il naso all’insù sarà possibile vederli molto vicini nel cielo, facendoci ammirare un altro spettacolo celeste.

Credit: Stellarium