Tornado di ieri in Emilia Romagna, ancora in corso la conta dei danni

MeteoWeb

E’ ancora in corso la ricognizione da parte della Protezione civile per calcolare i danni provocati dal violento temporale che si è abbattuto su buona parte della provincia di Modena e di Bologna ieri sera. Nella zona di Castelfranco una tromba d’aria ha scoperchiato case e spaventato i residenti; situazione grave anche in alcune frazioni di Mirandola, nella Bassa Modenese. Al momento si contano centinaia di case danneggiate, fienili, capannoni agricoli e industriali, anche se il bilancio è ancora parziale. La frazione più danneggiata risulta San Martino in Spino, nella zona del cratere del terremoto che ha colpito l’Emilia un anno fa. In serata ieri decine di persone sono state assistite dai volontari della Protezione civile. Si contano undici feriti, sei trasportati in ospedale in via precauzionale. I disagi più gravi si sono registrati tra Modena e Bologna (Castelfranco Emilia e Mirandola, Bentivoglio e Argelato i comuni più colpiti), ma il maltempo a fatto danni anche nel ferrarese. “Nelle prossime ore integreremo la richiesta di stato di emergenza nazionale già al vaglio del Governo dopo il maltempo e le frane che hanno colpito il nostro Appennino, inserendo anche questa nuova emergenza” ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani.