Salute: la “Giornata nazionale dei pollini” arriva assieme alla primavera

MeteoWeb

ALLERGIA POLLINI COPIn concomitanza con la “Giornata nazionale dei pollini”, fissata per il 21 marzo, l’assessore provinciale di Bolzano Richard Theiner richiama l’attenzione sugli impatti del volo pollinico, sottolineando le ripercussioni sulla qualita’ della vita e sui costi sociali facendo presente l’utilita’ del servizio d’informazione pollinica fornito dal Laboratorio biologico. La primavera astronomica nel 2014 cade il 20 marzo, ma le temperature piacevoli delle ultime settimane hanno anticipato i tempi. Il Laboratorio biologico dell’Agenzia per l’ambiente informa sul volo pollinico attuale che arreca problemi a numerose persone allergiche ai pollini. Verso la fine marzo nella Valle dell’Adige prende il via l’alta stagione del volo pollinico. “Lo evidenziano i bollettini pollinici, che il Laboratorio biologico dell’Agenzia provinciale per l’ambiente pubblica settimanalmente su www.provincia.bz.it/pollini (pagina web del servizio d’informazione pollinica)” come fa presente l’assessore provinciale competente Richard Theiner. Sono, infatti i fiori poco appariscenti di piante anemofile che provocano notevoli sofferenze alle persone allergiche ai pollini, delle quali alcune avvertono la primavera in arrivo gia’ in tardo inverno, non appena si schiudono in febbraio le infiorescenze pendenti di ontano e nocciolo.