Cervello: i giocatori di football hanno l’ippocampo più piccolo

MeteoWeb

CERVELLO 1I giovani giocatori di football dei college americani presentano delle differenze in alcune aree del cervello. In particolare, quelli che hanno vissuto traumi cranici oppure hanno giocato per molti anni hanno un minor volume dell’ippocampo, area del cervello molto importante per la memoria, rispetto a quelli che hanno giocato meno anni. A sostenerlo un nuovo studio condotto dal Laureate Institute for Brain Research di Tulsa, pubblicato sulla rivista ‘Jama’. Inoltre, aver giocato diversi anni era correlato con tempi di reazione piu’ lenti. Gli scienziati hanno incluso nello studio 25 giocatori con una storia clinica di diagnosi di traumi cranici, giocatori senza traumi e un gruppo di controllo composto da persone sane che non giocavano a football. I ricercatori, usando risonanza magnetica anatomica ad alta risoluzione, hanno trovato ippocampi piu’ piccoli negli atleti di college che giocavano a football, rispetto al gruppo di controllo. Quelli con una storia di traumi cranici avevano poi ippocampi piu’ piccoli di quelli che non li avevano subiti.