Maltempo in Toscana: grandine e vento flagellano frutteti e raccolti

MeteoWeb

grandineChicchi di grandine grandi come palline da golf in Maremma, trombe d’aria, tempeste di fulmini e saette su tutto l’arco litorale, e bombe d’acqua con picchi di 40 millimetri nel nord della regione: il maltempo ha colpito ancora una volta duro la campagna toscana, commenta in una nota la Coltivatori Diretti. In particolare, da un primo monitoraggio di Coldiretti Toscana, violenti nubifragi sono stati registrati al Giglio, alla Gorgona e all’Isola duElba dove sono caduti 62 mm di pioggia a Campo nell’Elba e 37 mm a Portoferraio. In Versilia, nel comune di Camaiore, un fienile e’ stato centrato da un fulmine ed ha preso fuoco. Per effetto dei forti temporali del week end interi campi coltivati a ortaggi ma anche a mais, a bietola da seme e gli alberi da frutto sono stati duramente segnati dalla furia del vento e della grandine. Nella prima decade di giugno le temperature massime sono risultate superiori di 3 gradi rispetto alla media raggiungendo i 26,1 gradi secondo luUcea. Coldiretti sta rilevando i danni per valutare se ci sono le condizioni per valutare le azioni da intraprendere per tutelare le aziende nei territori colpiti. Le campagne, si spiega ancora, si trovano in una fase stagionale delicatissima dalla quale – sottolinea la principale organizzazione agricola- dipendono i risultati e le opportunita’ di lavoro di molte aziende agricole. “La nuova perturbazione dopo il grande caldo conferma i cambiamenti climatici in atto che si manifestano proprio – conclude la Coldiretti – con la piu’ elevata frequenza di eventi estremi con sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense con vere e proprie bombe d’acqua”.