Etna, continua l’attività dentro il cratere “Voragine”: esplosioni e sbuffi di cenere [FOTO]

/
MeteoWeb

cenere etna voragine11L’attività eruttiva all’interno del cratere Voragine dell’Etna sta continuando: il 27 febbraio 2013 si è risvegliato dopo più di 13 anni di quiete e per due settimane ha prodotto intensa attività stromboliana, per riaddormentarsi nuovamente, fino al 2 gennaio 2015, con boati avvertiti in tutta l’area etnea. Durante la notte fra il 6 e il 7 gennaio, la frequenza delle esplosioni stromboliane ha mostrato una diminuzione; tuttavia alcune di queste esplosioni hanno lanciato materiale piroclastico incandescente che è caduto fuori dal cratere sui fianchi esterni ovest e sud-ovest del cono sommitale centrale. Nelle ore mattutine del 7 gennaio, molte delle esplosioni hanno generato piccoli sbuffi di cenere marrone, che si sono alzati alcune centinaia di metri sopra la sommità dell’Etna. La cenere si disperde rapidamente nell’atmosfera.

Foto di Fabio Tosto.