Allerta Meteo, forte maltempo nel weekend: MAPPE e previsioni dell’aeronautica militare

/
MeteoWeb

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia fino a giovedì 26 febbraio

domani fino alle 7Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: un campo di alta pressione domina tutto il Paese garantendo tempo stabile mentre infiltrazioni di aria umida tendono a giungere sulle aree nord occidentali del territorio. Tempo previsto fino alle 7 di domaniNord: cielo prevalentemente poco nuvoloso con aumento nel corso del pomeriggio delle nubi di tipo alto e stratiformi tra la Romagna e il basso Veneto, mentre dalla serata sono attese nubi piu’ compatte dapprima sul settore occidentale che produrranno le prime deboli piogge sparse su Liguria, Piemonte e Lombardia occidentale in intensificazione durante la notte ed in estensione al Trentino e Friuli dove pero’ in nottata saranno ancora deboli. Le precipitazioni in nottata potranno assumere carattere nevoso sui settori alpini del Piemonte, sulla Valle d’Aosta e Friuli Venezia Giulia. Centro e Sardegna: sulla Sardegna inizialmente poco nuvoloso ma con nubi in aumento gia’ ad iniziare dal pomeriggio ed in ulteriore intensificazione nel corso della serata quando si avranno le prime piogge sulla parte centro-meridionale dell’isola. Le regioni centrali vedranno nel corso del pomeriggio nubi in veloce transito alte e stratiformi specie lungo il versante tirrenico mentre annuvolamenti piu’ consistenti per umidita’ proveniente dal mare interesseranno le coste tirreniche in serata quando le nubi diverranno piu’ diffuse e compatte e produrranno le prime piogge tra Toscana e alto Lazio. Sulle regioni centrali adriatiche cielo per lo piu’ poco nuvoloso con aumento di nubi alte e stratiformi dalla notte. Sud e Sicilia: iniziali condizioni di cielo poco nuvoloso un po’ ovunque poi dal tardo pomeriggio aumento delle nubi medio-alte in transito dapprima su Sicilia e Calabria poi in estensione alle altre regioni dalla sera-notte. Piogge deboli attese sulla Sicilia nel corso della nottata ma tendenza ad una intensificazione. Temperature: le massime saranno in lieve diminuzione al nord stazionarie o senza variazioni significative su tutte le regioni. Le minime sono attese in generale aumento su tutte le regioni. Venti: generalmente deboli variabili, salvo residui rinforzi da nord-ovest sulla coste pugliesi ma tendenza a divenire meridionali su tutte le regioni dapprima deboli ma in intensificazione fino a diventare moderati dalla notte su Sicilia, Sardegna, Liguria e lungo le coste tirreniche tirreniche. Mari: mosso il canale d’Otranto con moto ondoso in diminuzione, inizialmente mossi lo stretto di Sicilia e i mari attorno alla Sardegna con moto ondoso in intensificazione. In genere poco mossi gli altri mari ma con moto ondoso in aumento su mar ligure e medio-alto Tirreno.

domaniIl Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani. Nord: nubi diffuse e compatte su gran parte del settentrione, con piogge sparse inizialmente sulle regioni di nord-ovest ma in rapida estensione anche al nord-est gia’ nel corso della mattinata; eventi che tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio assumeranno maggiore intensita’ e caratteristica di temporale sulla Liguria in particolare sui settori di levante, sulla pianura e sulle zone montane e pedemontane comprese tra Piemonte e Lombardia; neve abbondante sulle zone montuose, specie settore centro-occidentale, con quota della neve inizialmente sui 4-500 metri ma in rapida diminuzione fin al livello di pianura sul Piemonte occidentale; copertura per lo piu’ alta e sottile su Romagna e basso Veneto, con deboli fenomeni precipitativi. Centro e Sardegna: molte nubi sulle regioni tirreniche e sulla Sardegna, sia nella forma di nubi basse che di velature, con piogge sparse e qualche isolato rovescio piu’ consistente, specie sull’alta toscana e sulla Sardegna meridionale. Nella serata, temporali in arrivo sulle coste della bassa Toscana e del Lazio; cielo che da poco nuvoloso tendera’ a divenire velato invece sulle regioni adriatiche, con copertura in aumento in serata e fenomeni che interesseranno l’Umbria e le Marche con piogge e deboli nevicate sui rilievi. Sud e Sicilia: una giornata che sara’ caratterizzata da una tendenza ad aumento della nuvolosita’ sul meridione peninsulare, con deboli piogge in arrivo dalla tarda mattinata e il primo pomeriggio su Campania, Basilicata e Calabria; piogge che poi nella serata si estenderanno anche al resto del sud aumentando di intensita’ assumendo anche caratteristica di rovescio temporalesco; molte nubi gia’ dal primo mattino invece sulla Sicilia, con piogge da sparse a diffuse e qualche rovescio piu’ consistente a ridosso dei rilievi, in serata le precipitazioni assumeranno carattere temporalesco su gran parte dell’isola. Temperature: minime in aumento sulla Sicilia e sulle regioni centro settentrionali; stazionarie sulle regioni centrali, in calo sui settori alpini in particolare quelli centro-orientali; massime in diminuzione su regioni settentrionali, Sardegna e Sicilia; senza variazioni importanti invece sul resto del territorio. Venti: scirocco da debole a moderato su tutte le regioni, pur con componente piu’ orientale che meridionale in Pianura Padana; rinforzo deciso nel pomeriggio su Sardegna orientale, Sicilia, Liguria, regioni del versante tirrenico, area ionica e del medio-basso Adriatico. Mari: moto ondoso in aumento su tutti i nostri mari; molto mossi o agitati i bacini ad ovest della Penisola e attorno alle isole maggiori; mossi o molto mossi lo Ionio e l’Adriatico.

domenicaIl Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. DOMENICA 22 FEBBRAIO Nord: al mattino copertura pressocche’ totale su tutti i settori con precipitazioni sparse, localmente diffuse sulla Liguria di levante, Lombardia occidentale, Emilia, zone di confine tra Veneto e Friuli Venezia Giulia; i fenomeni potranno risultare ancora nevosi sui rilievi centro-occidentali con quota neve intorno ai 5-600 metri in abbassamento fino alle zone pianeggianti del Piemonte meridionale. Durante la seconda parte della giornata, aperture via via sempre piu’ ampie a cominciare dai settori di nord-ovest in estensione seppur parziale a quelli centro-orientali dove invece, il cielo rimarra’ ancora irregolarmente nuvoloso con deboli piogge che insisteranno ancora sulla Romagna, sul Veneto e sul Friuli con attenuazione dei fenomeni solo in tarda serata. Centro e Sardegna: sulla Sardegna copertura irregolare con piogge sparse e comunque dal cumulato non elevato durante tutta la giornata in particolare sul settore settentrionale e occidentale, in serata attenuazione dei fenomeni e nuvolosita’ in calo; sulle regioni tirreniche cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio temporalesco in particolare sul Lazio, dalla sera fenomeni in calo e parziali aperture; sulle regioni interne e adriatiche nuvolosita’ compatta con piogge sparse localmente diffuse durante le ore centrali della giornata, nel pomeriggio i fenomeni potranno assumere carattere temporalesco lungo le zone costiere e sull’Abruzzo; fenomeni ancora nevosi sui rilievi appenninici al mattino a quote superiori ai 7-800 metri. Sud e Sicilia: sulle regioni tirreniche peninsulari coperto con precipitazioni anche temporalesche fino al tardo pomeriggio, i fenomeni risulteranno moderati sulla Campania, sulla Sicilia e sulla Calabria centro-meridionale. In serata attenuazione dei fenomeni sulla Sicilia e sulla Calabria meridionale mentre insisteranno sulle rimanenti zone; sulle regioni adriatiche piogge sparse al mattino con temporaneo aumento dell’intensita’ dei fenomeni nel pomeriggio e termine degli stessi dalla prima serata, con nuvolosita’ che tendera’ a diminuire a cominciare dai settori piu’ settentrionali; sulle regioni ioniche le precipitazioni assumeranno carattere temporalesco dalla tarda mattinata fino a tutto il pomeriggio. Temperature: minime in lieve calo su Piemonte e Lombardia, stazionarie su Sardegna, Toscana, Umbria e Marche, in aumento anche significativo sul resto del Paese, in particolare sulle regioni centro-meridionali, sulla Sicilia, e sui settori di nord-est; massime in aumento al nord in particolare sui settori occidentali, sulle regioni centro-meridionali e sulle isole maggiori seppur in modo piu’ lieve, in calo sulle Marche e sulla Romagna, generalmente stazionarie altrove. Venti: scirocco fino a burrasca su regioni peninsulari meridionali e sulla Sicilia con diminuzione dell’intensita’ in serata a cominciare dai settori piu’ occidentali dove la ventilazione comincera’ a ruotare da nord-ovest e a rimanere moderata; maestrale moderato sulla Sardegna con temporanei rinforzi lungo il suo settore occidentale; settentrionali moderati al nord e sulla Toscana con rinforzi sulla Liguria e coste dell’alto Adriatico da grecale. Mari: agitati localmente molto agitati il medio-basso Adriatico, lo Ionio e il mar di Sardegna; molto mossi temporaneamente agitati il mar ligure e il Tirreno; molto mosso l’alto Adriatico.

lunedìLUNEDI’ 23: tempo stabile al nord e sulle regioni tirreniche, ancora variabilita’ con qualche pioggia invece al sud, sulle regioni adriatiche e sulle isole maggiori; miglioramento esteso a tutte le regioni per fine giornata. Temperature stazionarie, venti settentrionali da deboli a moderati su buona parte del paese e mari ancora mossi o molto mossi, ma con moto ondoso in attenuazione. MARTEDI’ 24: maltempo che torna a farsi sentire al nord in particolare sui settori centro-orientali e successivamente sulle regioni centrali e meridionali dove insistera’ maggiormente con rovesci anche temporaleschi durante la seconda parte della giornata. Ventilazione che torna a proporsi da nord-ovest sulle regioni tirreniche e sulle isole maggiori mentre risultera’ prevalentemente settentrionale sul resto del Paese. Moto ondoso in aumento a cominciare dai bacini occidentali che in serata risulteranno agitati. MERCOLEDI’ 25GIOVEDI’ 26: mercoledi’ stabile al nord, piu’ perturbato ancora al centro-sud con fenomeni che tenderanno ad attenuarsi soltanto in serata; ventilazione ancora occidentale, piu’ intensa sui settori centro-occidentali. Moto ondoso in calo a cominciare dai bacini di ponente. Giovedi’ instabile al centro-sud e sulle isole maggiori, piu’ stabile al nord.