Etna: il turista disperso non si trova, cresce l’apprensione

MeteoWeb

Le ricerche dei militari del Soccorso alpino della Guardia di finanza di Nicolosi sono proseguite ininterrottamente dalle 14 di ieri

Apprensione per il turista di 45 anni originario di Como, disperso sull’Etna e di cui non si hanno notizie da ieri malgrado le incessanti ricerche. L’uomo era rimasto bloccato ieri su una lastra di ghiaccio presso Torre del Filosofo, a quota 3.000 metri. Le ricerche dei militari del Soccorso alpino della Guardia di finanza (Sagf) di Nicolosi sono proseguite ininterrottamente dalle 14 di ieri alle prime luci dell’alba di oggi. Alle squadre dei finanzieri si sono affiancate quelle del soccorso alpino civile, del Corpo Forestale e dei Vigili del Fuoco. E’ stato impiegato anche un elicottero. Nella serata di ieri si sono anche interrotti i contatti telefonici con il disperso a causa, probabilmente, dell’esaurimento della batteria del suo telefono cellulare. L’automobile dell’uomo e’ stata trovata parcheggiata nel piazzale del Rifugio Sapienza. Le ricerche proseguonoin un contesto ambientale molto pericoloso per la presenza di lastroni di ghiaccio e piccoli crateri coperti dalla neve.