I ghiacci Artici continuano a sciogliersi: dati NASA drammatici anche per il 2015

MeteoWeb

Continua a sciogliersi il ghiaccio dell’oceano Artico con una tendenza al ribasso che, sia pure tra alti e bassi, e’ accelerata dal 1996. E’ quanto emerge dai dati satellitari della Nasa e del Centro Nazionale Usa per i dati sulle nevi e i ghiacci di Boulder in Colorado, i cui esperti hanno misurato l’11 settembre scorso il livello minimo dei ghiacci per il 2015, ed il quarto piu’ basso in assoluto. Solo nel 2007, 2011 e 2012 sono stati registrati livelli inferiori di estensione dei ghiacci, hanno detto i metereologi, precisando che “l’estensione minima misurata nel 2015 ha rappresentato la quarta piu’ bassa di estensione di ghiacci, rinforzando cosi’ la tendenza in corso delle calotte artiche”. Per la precisione, l’11 settembre l’estensione dei ghiacci artici e’ risultata pari a 1,7 milioni di miglia quadrate (4,41 milioni di chilometri quadrati) mentre l’estensione piu’ bassa in assoluto era stata misurata nel 2012 con 1,31 milioni di miglia quadrate (2,10 milioni di chilometri quadrati). “Il dato piu’ sorprendente di quest’anno – ha detto Ted Scambos, capo del team di scienziati del Colorado – e’ il fatto che dal punto di vista atmosferico non si e’ registrato nulla di particolare questa estate eppure i ghiacci artici sono si sono ridotti. Questo mostra che l’Artico si sta davvero evolvendo verso uno stadio diverso e potra’ difficilmente recuperare”.