Ambiente: il cambiamento climatico minaccia anche il leopardo delle nevi

MeteoWeb

Il leopardo delle nevi è a rischio estinzione, ecco come il WWF si impegna a tutelarlo

I cambiamenti climatici stanno, sicuramente, distruggendo tutti gli habitat naturali. A risentirne maggiormente sono quelli himalayani, che forniscono acqua a milioni di persone in tutta l’Asia ed in cui è presente una specie, ormai in via di estinzione: il leopardo delle nevi. A denunciare il rischio di estinzione di questa specie è il WWF, all’interno del rapporto “Fragile connections – Snow leopards, people, water and the global climate”. Secondo il WWF, l’aumento delle temperature costringerà l’uomo a spostarsi in aree più elevate per la coltivazione e l’allevamento di bestiame, costringendo il leopardo a vivere in aree sempre più ristrette. Già da ora, oltre 330 milioni di persone vivono oltre i 3.000 metri, esattamente nelle zone in cui è presente il leopardo delle nevi. Al momento sembrerebbero essere rimasti solo 4.000 esemplari al mondo. Ecco perchè il WWF li ha inseriti nella categoria “Endangered”, della Lista Rossa delle specie minacciate. Per salvare sia questa specie che altre, il WWF ha deciso di lanciare la Campagna Clima http://www.wwf.it/Clima.cfm.

Leopardo-delle-NeviIl problema interessa territori di ben 12 Paesi tra i quali ricordiamo: Cina, India, Russia, Mongolis, Pakistan, Russia, Afghanistan e il già citato Nepal. Il rischio però, non è solo per il leopardo. Infatti, il cambiamento climatico potrebbe alterare il regime delle acque, minacciando così la vita di milioni di persone in tutto il continente. Alle porte della Conferenza di Parigi, sembra proprio essere necessaria una politica capace di poter frenare i cambiamenti climatici in modo da poter salvare, non solo il bellissimo leopardo delle nevi, ma anche la vita di milioni di persone. Rishi Kumar Sharma, leader del programma sul leopardo delle nevi del WWF sta coordinando la prima strategia globale del WWF per la conservazione della specie, che ha l’obbiettivo di: mitigare la minaccia del cambiamento climatico, ridurre i conflitti con le comunità, la lotta al bracconaggio e il traffico di prodotti derivati. Il WWF, già da tempo, ha dato il via ad un progetto scientifico con l’obiettivo, attraverso tecnologie adatte, quali il monitoraggio satellitare attraverso radio collare, comprendere le abitudini alimentari e riproduttive del leopardo e la sua vita proprio all’interno del suo territorio. L’obiettivo del WWF è quello di tutelare la specie non solo dal cambiamento climatico, ma anche da coloro che potrebbero mettere a rischio l’animale attraverso attività come il bracconaggio oppure tutelarlo dai pastori che molto spesso decidono di uccidere l’animale, come atto di vendetta per aver ucciso il proprio bestiame. Questo, infatti, inevitabilmente influisce notevolmente sul rischio di estinzione dell’animale. E’ anche vero che, i Paesi in cui l’animale è presente, nel 2013 hanno firmato a Bishkek, lo Snow Leopard and Ecosystem Protection Program. L’accordo è storico ed importante perchè impegna i paesi a tutelare la specie, attraverso una stretta collaborazione tra governi, organizzazioni internazionali e gruppi della società civile.