Scoperto in Colombia un nuovo vulcano: è stato ribattezzato Escondido

MeteoWeb

Si chiama Escondido e l’ultima eruzione risale a 30.000 anni fa: increduli gli esperti

Un gruppo di ricercatori dell’Istituto per la dinamica dei processi ambientali del Cnr  di Milano e del Servicio geológico colombiano durante un’esplorazione, ha scoperto l’esistenza di un nuovo Vulcano nei pressi della Colombia. Sgomento e incredulità tra gli esperti, considerando che quella zona, le Ande colombiane, era ritenuta totalmente assente da siti vulcanici.

Vulcano-EscondidoMalgrado si ritenga che il pianeta sia già stato completamente esplorato”, spiega Gianluca Norini, ricercatore dell’Idpa-Cnr, “il ritrovamento in loco di depositi piroclastici perfettamente conservati e con uno spessore di otto metri ha fatto pensare a un’attività esplosiva intensa, originata da una struttura vulcanica finora mai identificata. Questo ritrovamento evidenzia come scoperte di questo tipo siano ancora possibili, con implicazioni relative alla corretta valutazione dei rischi naturali e al possibile utilizzo dell’energia geotermica associata alla risalita del magma nella crosta terrestre”.

La ricerca è stata presentata in anteprima al 5th International Maar Conference’, sostenuto dalla International association of volcanology and chemistry of the earth’s interior, che si è tenuto a Querétaro in Messico.

escondidoEscondido, così ribattezzato dagli studiosi il novello vulcano, ha avuto la sua ultima erezione circa 30.000 anni fa e al momento è stato dichiarato parzialmente attivo. Sul posto gli scienziati hanno rinvenuto depositi piroclastici perfettamente conservati con uno spessore di all’incirca otto metri.  Una scoperta non di poco conto che incrementerà le conoscenze degli studiosi sullo stato della terra ed evidenzia ulteriormente che la risalita del magma, e quindi la nascita di vulcani, sia un fenomeno più diffuso di quanto ritenuto finora.