Come controllare il meteo direttamente dal proprio polso

MeteoWeb

Fino a non molto tempo fa, gli appassionati di meteorologia o gli escursionisti potevano fare affidamento alla lettura incrociata dei dati dell’altimetro e del barometro presenti sui propri orologi di fiducia; oggi il compito è più semplice, perché la tecnologia consente di ricevere le previsioni meteo direttamente sullo smartwach, ma il concetto non cambia: l’orologio può essere un valido e utile alleato per conoscere i cambiamenti di clima, senza dover sbirciare il cielo dalla finestra. Grazie agli esperti di www.recensioniorologi.it, preciso e affidabile blog di orologi sempre aggiornato sulle nuove tendenze e sui modelli da collezione, diamo uno sguardo a come sta evolvendo il settore dei cronografi in questi ultimi mesi e a quali sono le novità più interessanti da tenere sott’occhio.

Imparare la lezione. In generale, tutti gli orologi dotati di barometro e altimetro consentono di effettuare delle considerazioni, per non dire previsioni, circa gli eventuali cambiamenti del tempo da lì a breve; questi due strumenti, infatti, registrano le variazioni della pressione atmosferica in un periodo e a un’altezza dal mare ben definiti, e dalla lettura incrociata di questi dati e del trend è possibile capire cosa ci aspetta. Così, giusto per semplificare, se la pressione subisce un’impennata rapida verso l’alto si prepara un arrivo del bel tempo, che però non dovrebbe durare a lungo; al contrario, l’incremento lento e regolare significa almeno 24 ore di sereno, che può continuare fino a qualche giorno; quando poi l’aria è umida e non c’è presenza di vento e i valori sono stranamente alti, dovrebbe sopraggiungere la nebbia. Passando al maltempo, un temporale si identifica in genere con un crollo rapido della pressione, che se è continuativo e costante preannuncia una serie di giorni di cielo grigio; quando infine la pressione varia a impennate tra alto e basso il tempo è instabile.

Dalla Finlandia con precisione. Nel campo degli orologi di precisione, si è ritagliata un ruolo importante l’azienda finlandese Suunto, che produce modelli in grado di soddisfare le esigenze di tutti coloro che amano la vita all’aria aperta e sportiva. Ad esempio, il Suunto Core All Black garantisce l’azione combinata di altimetro, barometro e bussola in abbinamento a funzioni meteorologiche. In tema tecnologia, poi, il brand ha lanciato sul mercato anche un dispositivo smart, il Suunto Ambit3 Peak Sapphire, ideale per chi fa sport e caratterizzato da una leggera cassa in acciaio e da una serie di funzioni davvero interessanti, grazie a elementi come la bussola a 3d con compensazione dell’inclinazione, l’altimetro barometrico e il Gps che rendono precise le previsioni del tempo e i dati sulla pressione atmosferica, oltre a essere collegato con lo smartphone per la notifica di messaggi, chiamate e email.

Casio è sempre una garanzia. Ricchezza di funzioni e praticità di utilizzo sono da sempre le caratteristiche su cui punta la Casio, che con il suo casio Pro Trek PRW-3100, ad esempio, riesce a mettere insieme le tipiche strumentazioni di altimetro, barometro, termometro e bussola con innovazioni interessanti per chi utilizza i dispositivi all’aria aperta, ovvero display LCD ad alta leggibilità, impermeabilità garantita fino a 10 bar e soprattutto alimentazione con celle solari e uno spessore totale di 12 mm, declinato in tre diversi modelli, che si differenziano per cinturino e cassa: il primo, più economico, presenta cassa in resina e cinturino in uretano e ha schermo nero con cifre bianche; il secondo si distingue per la doppia colorazione nero-blu e infine l’ultimo, e più caro, monta una cassa in titanio, così come il bracciale.

Largo agli smartwatch. Ma, dicevamo, la tendenza del momento è di assecondare la sete di connettività e tecnologia che si è diffusa negli ultimi anni. Non a caso, anche le aziende più importanti del settore degli orologi hanno intrapreso la propria personale corsa alla realizzazione dello smartwatch perfetto, per lanciare la sfida ai modelli di Apple e Samsung e proteggere il proprio “territorio” dall’invasione dei colossi dei dispositivi mobili. Così, ad esempio, la Fossil ha lanciato quattro nuovi orologi intelligenti (due senza display, Q Tailor e Q Nate, e due più “tradizionali” Q Wander e Q Marshal) che consentono di essere sempre connessi e ottenere informazioni utili non solo sull’ora precisa, ma anche sulle previsioni del tempo. Stessa scelta anche per Tissot, che ha svelato il suo Smart Touch che sarà pronto nei prossimi mesi.

Angelo Vargiu