Gelato a colazione? Meglio del caffè: uno studio ne rivela gli effetti benefici sul cervello

MeteoWeb

Una ricerca giapponese condotta dal professor Yoshihiko Koga, docente della prestigiosa Kyorin University Hospital di Tokyo, ha rivelato che mangiare il gelato a colazione rende il cervello più scattante, pronto e vivo di riflessi rispetto all’abituale caffè o cappuccino.

Lo studio ha coinvolto alcuni volontari che, sottoponendosi alla colazione del gelato, hanno dimostrato i sorprendenti effetti che questo  alimento induce sul cervello.

I tempi di reazione di chi ha mangiato il gelato di primo mattino sono risultati essere migliori rispetto a chi aveva invece consumato una consuetudinaria colazione.

Sui primi infatti è stato riscontrato un aumento delle onde cerebrali alfa, che sono collegate alla concentrazione, alla coordinazione ed al rilassamento mentale.

Si è inizialmente pensato che la temperatura fredda del gelato abbia attivato efficacemente le onde celebrali dei volontari, ma in realtà tale tesi è stata immediatamente incenerita dagli stessi soggetti che, quando all’indomani hanno bevuto un bicchiere gelido di acqua a stomaco vuoto, non hanno riscontrato lo stesso beneficio del giorno precedente.

La ricerca verrà comunque portata avanti dagli studiosi per far chiarezza sulla situazione.