Allerta meteo USA: bufera di neve su New York, una vittima, la Grande Mela in tilt

MeteoWeb

Una tempesta di neve si abbatte su New York. La Grande Mela imbiancata è alle prese con un’emergenza per le precipitazioni di queste ore. Scuole chiuse e traffico in tilt, come si legge sul NY Times, con le previsioni che annunciano 20-30 centimetri di neve. Il maltempo colpisce anche il New Jersey settentrionale, la valle dell’Hudson, una parte del Connecticut, con conseguenze anche sul traffico aereo. A New York, a complicare la situazione in alcune zone della città, anche raffiche di vento a oltre 60 km orari. Il sindaco Bill De Blasio ha fatto il punto della situazione con le dichiarazioni a NY1: “Siamo preoccupati perché le precipitazioni potrebbero intensificarsi e potrebbero arrivare a cadere 7-10 centimetri di neve ogni ora”, ha detto il primo cittadino. Rispetto al passato, stavolta il sindaco non ha esitato a chiudere le scuole: “Stavolta è diverso, secondo le previsioni potremmo ritrovarci facilmente con 25 centimetri di neve. Ieri pomeriggio si ipotizzava nel peggiore dei casi anche 35″. Il Dipartimento per la gestione delle emergenze ha invitato i cittadini ad usare prudenza negli spostamenti. Prima del peggioramento delle condizioni meteo nelle ultime ore, le autorità avevano disposto lo spargimento di sale in varie zone dei 5 boroughs della città. Nelle prossime ore, nelle strade verranno dispiegati 2400 addetti per limitare i disagi e cercare di garantire gli standard di sicurezza.

La bufera ha causato la prima vittima. Si tratta di un portiere di un palazzo nell’Upper East Side di Manhattan, morto mentre stava spalando la neve. A causa del terreno scivoloso e’ caduto contro una finestra di vetro ed e’ deceduto per i tagli al collo e al viso. Lo riportano i media Usa. La vittima si chiamava Migued Gonzales, e aveva 59 anni.

I disagi sono ingenti. Migliaia di voli sono stati cancellati a New York e in altre città del nordest degli Stati Uniti a causa di una forte tormenta di neve, che sta complicando anche il traffico costringendo molti cittadini a rimanere a casa. A New York, Boston e Filadelfia, oggi le scuole pubbliche restano chiuse. A metà mattinata ora locale, solo negli aeroporti della zona di New York, erano stati annullati oltre 1.500 voli, cioè circa la metà del totale dei voli che solitamente vengono operati in una giornata normale. Voli cancellati anche in scali come Filadelfia e Boston. Secondo le previsioni meteo, nel corso della giornata nella zona nordest degli Stati Uniti cadranno fra 25 e 45 centimetri di neve, che sarà accompagnata da forti venti e temperature sotto lo zero.