Incendi in Francia: prosegue l’attività del Canadair italiano dei Vigili del Fuoco

MeteoWeb

Prosegue l’attività del Canadair CL 415 del Dipartimento dei Vigili del Fuoco attivato per concorrere allo spegnimento dei vasti incendi che, ormai da giorni, stanno interessando le regioni della Francia meridionale e il nord della Corsica.

Il velivolo è stato attivato da Bruxelles su richiesta del Governo francese nell’ambito del progetto europeo “EU-Better Use of Forest Fire Extinguishing Resources by Italy”, d’intesa tra il Capo Dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio, e il capo dipartimento dei Vigili del fuoco, Bruno Frattasi.

Il mezzo è stato impiegato, dallo scorso 25 luglio, nelle operazioni di spegnimento dei numerosi incendi che hanno interessato la Corsica, in particolare la zona di Furiani Bastia, e le località a est di Marsiglia, in particolare Bouches du Rhone e Var.

In questi primi due giorni di attività, gli equipaggi italiani, coordinati dal Dipartimento della Protezione civile, hanno effettuato complessivamente 54 lanci di liquido estinguente per un totale di circa 10 ore di volo, di cui 4 sul fuoco.

E’ bene ricordare che il Canadair del progetto europeo continuerà a essere di base a Genova in modo da poter intervenire, laddove necessario, anche sul territorio italiano.