Coronavirus: il bilancio aggiornato di morti e contagi, i casi sospetti sono oltre 15mila

Il bilancio dell'epidemia di coronavirus: i dati ufficiali aggiornati diffusi dalla Commissione nazionale della Sanità cinese

MeteoWeb

Il bilancio dell’epidemia di coronavirus in Cina è salito a 213 morti, mentre i casi di contagio confermati sono 9.692: lo ha riferito la Commissione nazionale della Sanità cinese, secondo la quale 1.527 pazienti sono in condizioni critiche, mentre i casi sospetti sono oltre 15mila.
Ieri si sono registrati 1.982 nuovi casi confermati e 4.812 sospetti, i morti sono stati 43, la maggior parte nella provincia di Hubei, epicentro dell’epidemia, e uno in quella di Heilongjiang.

Le autorità cinesi hanno “assoluta fiducia” nel fatto che riusciranno a “sconfiggere” l’epidemia: “Abbiamo assoluta fiducia nella nostra capacità di sconfiggere questa epidemia“, ha dichiarato in conferenza stampa la portavoce del ministero degli Esteri cinese, Hua Chunying, aggiungendo che la Cina sta collaborando strettamente con l’OMS, secondo la quale il coronavirus è un’ “emergenza sanitaria internazionale“.

Il Dipartimento di Stato USA ha emesso un comunicato in cui consiglia ai propri connazionali di non recarsi in Cina: ha alzato il sistema di allerta al livello 4, il più alto, previsto nei casi in cui si sconsiglia a tutti i cittadini di recarsi in un determinato Paese per una situazione di estremo pericolo.

Il Giappone vieterà l’ingresso nel Paese alle persone contagiate: lo ha annunciato il premier Shinzo Abe, secondo quanto riferito dai media locali. In Giappone finora si sono registrati 14 casi. Il Ministero degli Esteri ha alzato a livello 2 su una scala di 4 l’allarme per i viaggi in Cina, chiedendo ai suoi connazionali di “evitare i viaggi non essenziali“.

Coronavirus, Conte: “Confermati i primi due casi in Italia, situazione seria ma non ci faremo trovare impreparati”