Roma batte Milano e persino Wuhan: aperto in 7 giorni il “Columbus Covid 2 Hospital”, nuovo Ospedale dedicato al Coronavirus [FOTO]

Roma, aperto stamattina il nuovo ospedale dedicato al Coronavirus: la Capitale è pronta ad un'eventuale ondata di ammalati

/

E’ entrato in servizio questa mattina il “Columbus Covid 2 Hospital“, l’ospedale realizzato a tempo di record dalla Fondazione Policlinico Gemelli, che dovrà assistere i pazienti affetti o i casi sospetti di Coronavirus. Un’ambulanza del 118 ha trasferito il primo paziente dal Gemelli. Saranno attivati 21 posti letto di terapia intensiva e 32 nei reparti di pneumologia, malattie infettive e medicina interna. Fino ad arrivare alla completa apertura di 59 letti in rianimazione e di altri 74 in stanze singole. “E’ una risposta eccezionale, in una settimana e’ stato allestito questo ospedale– ha detto stamani l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’AmatoRingrazio il Policlinico Gemelli, tutti i suoi operatori, per la generosità e il grande sforzo professionale. Noi stiamo reclutando in tutto il sistema oltre 600 operatori, tra medici e operatori – ha aggiunto -. I cluster nel basso Lazio si stanno tenendo sotto controllo. Ci siamo attrezzando per ogni scenario. Siamo in guerra, dobbiamo combattere e alla fine vinceremo“. L’assessore ha ribadito che complessivamente si avranno “1500 posti e oltre 200 di terapia intensiva dedicati al covid-19“. Mentre il direttore sanitario del Policlicino Gemelli, Andrea Cambieri, ha spiegato: “Sta arrivando la prima ambulanza che trasferisce il primo paziente di terapia intensiva. Oggi abbiamo 21 letti di terapia intensiva e 32 di malattie infettive. Arriveremo a 59 e 75 molto rapidamente. E’ una risposta straordinaria del nostro personale – ha sottolineato -. C’è tanta solidarietà intorno. Ringraziamo Eni per una donazione importante, ma anche tutta la società civile, le code al centro trasfusionale“.

E’ arrivato il primo paziente dal Gemelli e, nella giornata di oggi, speriamo di farcela, saranno portati in tutto 50 malati. Finora i pazienti affetti da Covid-19 transitati sono 60, in condizioni discrete alcuni, che andranno nei reparti di degenza ordinaria, altri purtroppo sono in terapia intensiva“. Lo ha detto il direttore sanitario del Columbus Covid Hospital 2, Gennario Capalbo a ‘Buongiorno Regione Lazio’. “Noi abbiamo un percorso febbre al pronto soccorso – ha ricordato Capalboma il consiglio è di non presentarsi all’ospedale bensì di chiamare prima di tutto i numeri dedicati“.

Viene garantita la dotazione di presidi di prevenzione e di tutela individuale nelle aree che seguono i pazienti Covid. Chi segue questi malati è garantito da ogni tipo di rischio“. Lo ha detto Marco Elefanti, direttore generale Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs, ospite a ‘Tutto Salute’ su Rai 3, parlando della nuova struttura che a Roma accoglierà i pazienti Covid-19, il Columbus Covid Hospital 2. “In tempi molto brevi – ha ricordato – abbiamo deciso di riconvertire questo presidio contiguo al Gemelli e ben conosciuto dai romani, che svolgeva attività generalista, complementare al policlinico. Abbiamo deciso di svuotarlo, ricollocando i pazienti, aumentando i posti letto di terapia intensiva, altri di degenza, destinando l’intero plesso a trattare questo tipo di pazienti. Ha aperto oggi e da oggi attiveremo a regime 59 posti letto di terapia intensiva e 75 di degenza ordinaria“. “Il percorso Covid – ha spiegato – è distinto accedendo al Pronto soccorso del Gemelli. L’obiettivo era di far convergere tutti i pazienti Covid su Columbus, anche se temo purtroppo che la capacità di accoglienza non basterà e un numero significativo di pazienti dovrà rimanere al Gemelli“.

La Regione Lazio ha fatto tesoro di quello che è successo in Lombardia, e quindi sta affrontando in tempi consoni l’organizzazione delle strutture capaci di recepire i soggetti anche con gravità maggiore. La prima lezione è stata quindi non farsi travolgere sulla disponibilità di posti letto e non dover rabbrividendo sentire le parole di dover scegliere tra un malato e l’altro“. Così ai microfoni di ‘Uno Mattina’ Rocco Bellantone, preside della Facoltà di Medicina dell’Università Cattolica di Roma, direttore Governo clinico Fondazione Gemelli e responsabile del progetto COlumbus Covid 2 Hospital, pronto da oggi ad accogliere i pazienti Covid-19 positivi. “Questa struttura – evidenzia – rappresenta la voglia di reagire da parte degli italiani in generale e del personale sanitario in particolare. Devo dire grazie perché si è riusciti a iniziare oggi in tempi ristrettissimi. Riveste poi il significato fondamentale di avere da oggi 21 letti di terapia intensiva in più e 35 letti in stanza singola di degenza; il 23 marzo apriremo altri 38 posti letto di degenza medica e al 30 marzo l’opera sarà completa, per cui avremo un ospedale con quasi 60 posti letto in terapia intensiva e 80 letti in stanza singola di degenza medica, con la possibilità quindi di aumentare queste cifre qualora si potessero sistemare due pazienti per stanza“.  “L’impresa – prosegue Bellantone è rappresentata anche dal grande lavoro del nostro Ufficio acquisti, perché reperire i respiratori e tutta la strumentazione per attrezzare al meglio questo ospedale è stato complicatissimo. E anche l’opera di reclutamento: avremo 180 infermieri e 50 anestesisti rianimatori, più 20 medici e 65 infermieri per la parte di degenza medica“. “Per gli infermieri abbiamo anticipato di una settimana le lauree – precisa – per consentirgli di iniziare a lavorare con una laurea in tasca. Per quanto riguarda i medici abbiamo dovuto ricorrere, grazie al fatto che siamo un policlinico universitario, all’assunzione di specializzandi del quarto e del quinto anno“.

Da questa mattina e’ operativo il Columbus Covid 2 Hospital di Roma. In un tweet Virginia Raggi, sindaco di Roma, scrive: “In una settimana e’ stato aperto un ospedale per accogliere malati di coronavirus. Ringrazio il policlinico Gemelli per la grande impresa al servizio dei cittadini“.

Attivo da oggi il Covid2 Hospital al Columbus Gemelli, una risposta eccezionale in pochi giorni. Grazie a tutti gli operatori che sono in prima linea con generosità. Oggi un altro passo concreto nella costruzione della rete contro il coronavirus. Ora avanti in tempi rapidi con l’apertura del Covid3 e Covid4 Hospital“. Lo scrive su Facebook il governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

L’apertura in una sola settimana della Columbus come Covid 2 Hospital di Roma è un’impresa che resterà nella storia sanitaria del nostro Paese“. È quanto dichiara il consigliere regionale di Fratelli d’Italia e membro della commissione Sanità, Chiara Colosimo. “Un plauso e un sentito ringraziamento va al Policlinico Gemelli e al suo personale tecnico e sanitario che, anche in questo caso, si è dimostrato un punto di riferimento per efficienza e avanguardia. Il Covid 2 Hospital Columbus – sottolinea Colosimoè la dimostrazione tangibile che, quando vogliono, pubblico e privato insieme possono compiere miracoli straordinari. Fin da subito ho sostenuto che la riconversione di alcune strutture della nostra Ragione poteva essere l’arma vincente per contrastare l’emergenza coronavirus. L’inizio delle attività della Columbus la considero quindi un doppia buona notizia perché significa che la strada che avevamo indicato era quella giusta“.

Grazie alla collaborazione tra pubblico e privato e alle straordinarie competenze dei tecnici e del personale sanitario oggi a Roma e’ stato attivato in tempi record il Covid 2 Hospital Columbus-Gemelli. Un modello virtuoso da replicare nel resto del territorio nazionale“. Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. “Fratelli d’Italia ha detto fin dall’inizio che la priorita’ era predisporre nuove strutture sanitarie dedicate esclusivamente ai pazienti positivi al coronavirus attraverso la riqualificazione dei tanti ospedali da poco dismessi o la trasformazione di alcuni gia’ attivi, anche coinvolgendo le strutture private. L’Italia migliore passa dalle mani e dalle opere di questi uomini e queste donne“.

Coronavirus, a Roma l’allerta scatta con 300 contagi al giorno

Roma e’ pronta a fare fronte all’onda virale e ad una possibile fase di allerta che si configurerebbe con l’incremento di almeno 300 contagiati al giorno e per piu’ giorni consecutivi. E’ proprio questo il possibile scenario al quale la Regione Lazio si sta per ora attestando con l’apertura oggi del secondo Covid 2 al Columbus – Gemelli e con la prossima attivazione di due hub, uno a Roma Sud e l’altro al Policlinico Tor Vergata dove, per realizzarlo, verra’ svuotata un’intera torre. Con questo piano Roma avra’ 1000 posti dedicati solo al Coronavirus ai quali si aggiungono complessivamente altri 500 nel resto delle province del Lazio. I 1500 posti sono distribuiti tra Terapia Intensiva e i reparti di Malattie Infettive e pneumologia. Dunque ci si prepara all’onda virale e ad un possibile picco di 300 e piu’ contagiati al giorno e per piu’ giorni solo a Roma che porterebbe ad implementare la macchina organizzativa con piu’ posti letto. Un picco che, sebbene atteso, per ora e’, almeno numericamente, abbastanza lontano essendo stata registrata una progressione mediamente di 80 casi positivi al giorno.

Quando finirà il Coronavirus?

La Corea del Sud combatte il Coronavirus con apertura e trasparenza: tamponi a tappeto, isolamento e monitoraggio GPS per un tasso di mortalità bassissimo

Coronavirus, il “documento strategico” del Regno Unito: “Così ridurremo al minimo i decessi e non avremo la seconda ondata”

Coronavirus, l’OMS aveva lanciato l’allarme a marzo 2019: “nuova pandemia inevitabile, prepariamoci”

Virus, tamponi e Spallanzani: il Coronavirus e l’attacco batteriologico che minacciò l’Italia 19 anni fa

Il Coronavirus contagia allo stesso modo uomo e donna ma uccide in stragrande maggioranza i maschi: la scienza spiega perché

Coronavirus: le pandemie “vanno avanti a ondate, il COVID-19 durerà 2 anni”

Coronavirus, difese immunitarie più forti con la giusta alimentazione: aglio e cioccolato fondente tra gli alimenti consigliati

Coronavirus, il documento shock del Governo: “avremo 92 mila casi, al Sud rischiamo disordini”. Mobilitato l’esercito: 14.000 militari e ospedali da campo

Coronavirus nel Mondo, l’appello degli scienziati: “Non fate come l’Italia, agite prima che sia troppo tardi”

La “Cintura del Coronavirus”, ecco come il meteo sta “guidando” l’epidemia. Le Previsioni

Coronavirus: “Un contagio simile in Italia si è visto solo con la Spagnola, la diffusione è simile a quella dell’AIDS”

Coronavirus, la scienza spiega perchè in Germania ci sono così pochi morti rispetto all’Italia e avvisa: “attenti alla seconda ondata”

Il coronavirus e l’esodo verso Sud, la lettera di una milanese: “Questa gente non merita di tornare. I meridionali rimasti hanno tutta la mia stima”

Coronavirus e Sesso, i consigli dell’esperto: brutte notizie per single e fidanzati non conviventi, “astinenza per evitare il contagio”

Coronavirus, il Viminale emette nuova circolare: “passeggiate all’aperto sono consentite per scaricare stress e rispettando distanze”

Coronavirus, il Viminale: “marito e moglie possono passeggiare mano nella mano, convivono anche dentro casa. Gli agenti devono avere buon senso”