Coronavirus in Italia, il calo dei contagi “un ottimo inizio”: oggi e domani “vedremo gli effetti delle misure, i numeri migliori tra 3-4 giorni”

Coronavirus, Sileri: "Tra oggi e domani dovremo vedere gli effetti delle misure. Il calo sicuramente è iniziato, probabilmente raggiungerà dei numeri migliori tra 3-4 giorni"

Calo dei contagi? E’ sicuramente presto per cantar vittoria, però è un ottimo inizio. Probabilmente raggiungeremo numeri migliori in termini di riduzione tra 3-4 giorni. Il numero dei decessi purtroppo continuerà a rimanere alto ancora per un po’, perché ci sono persone malate da diversi giorni e non riescono a sconfiggere il virus. Avigan? Video molto discutibile, che fa dietrologia. Che quel farmaco abbia il 91% di efficacia non è scritto da nessuna parte in letteratura. Ci sono una trentina di farmaci testati dai cinesi, vengono testati anche in Italia in maniera sperimentale e alcuni probabilmente danno anche risultati migliori dell’Avigan. La mia malattia? E’ una febbre molto strana, perché dopo un’ora scompare, dopo 3 ore ti ritorna. Per questo secondo me i tamponi devono essere estesi anche a chi ha pochi sintomi“: lo ha affermato il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri (M5S), intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.
E’ sicuramente presto per cantar vittoria, però è un ottimo inizio. Noi abbiamo cominciato con le misure restrittive a cavallo tra l’8 e il 9 marzo, il che significa che fra oggi e domani dovremo vedere gli effetti di queste misure. Dobbiamo ancora aspettare qualche giorno perché, come tutti ricordano, in quel periodo vi fu un esodo dal nord verso il sud. Questo calo sicuramente è iniziato, probabilmente raggiungerà dei numeri migliori in termini di riduzione tra 3-4 giorni. Sicuramente la stragrande maggioranza dei cittadini italiani si è comportata bene. Chi non rispetta le regole è una minoranza, che però può diventare pericolosa per gli altri. L’importante è continuare a rispettare le regole“.

Coronavirus, bilancio Italia sale a 5.476 morti e 59.138 contagiati ma i nuovi contagi iniziano a diminuire: perchè è una GRANDE NOTIZIA!