Riprende la Defender-Europe 20, la grande esercitazione militare in Europa: 6.000 soldati impegnati in questi giorni in Polonia

Dopo l'interruzione a causa della pandemia, l'esercitazione Defender-Europe 20 riprende con Allied Spirit, che vede impegnati 4.000 soldati americani e 2.000 polacchi

MeteoWeb

Dopo un’attenta valutazione e pianificazione tra l’Esercito americano in Europa e il Ministero della Difesa polacco, Allied Spirit, esercitazione collegata a Defender-Europe 20 e in origine programmata per maggio, si svolgerà alla Drawsko Pomorskie Training Area, in Polonia, dal 5 al 19 giugno”, riporta un comunicato stampa dell’Esercito americano in Europa. Defender-Europe 20 è un’esercitazione multinazionale guidata dagli USA, che include la partecipazione della NATO, e rappresenta il più grande dispiegamento di forze armate americane in Europa da oltre 25 anni con 20.000 soldati dispiegati direttamente dagli USA al Vecchio Continente.

Defender Europe 20
Credit: Spc. Javan Johnson

A causa del COVID-19, Defender-Europe 20 è stata modificata come dimensioni e portata a marzo, quando il movimento dagli USA all’Europa è stato bloccato e alcune esercitazioni correlate sono state cancellate. Modificata dal suo progetto iniziale per assicurare la sicurezza dei soldati a causa del COVID-19, l’esercitazione bilaterale americana e polacca prevede un’operazione aerea polacca e una traversata fluviale per una divisione americano-polacca. Saranno adottate tutte le misure di precauzione per assicurare la salute e la protezione delle forze armate partecipanti e della popolazione locale. Prenderanno parte all’esercitazione circa 6.000 soldati americani e polacchi, di cui 4.000 americani, riporta il comunicato.

defender europe 20
Credit: Staff Sgt. Brian Ragin

Nel momento in cui è stato bloccato il dispiegamento dagli Stati Uniti all’Europa, oltre il 90% dell’equipaggiamento richiesto per Defender-Europe 20 era stato caricato su aerei o navi diretti in Europa. In totale, in Europa sono arrivati oltre 6.000 soldati e 3.000 elementi dell’equipaggiamento e oltre 9.000 veicoli sono stati spostati dai depositi preposizionati dell’Esercuto alle aree di addestramento in Germania. In generale, nonostante gli adeguamenti dell’esercitazione a causa del COVID-19, sono stati raggiunti molti degli obiettivi di preparazione strategica”, si legge nel comunicato stampa.

L’Esercito americano in Europa sta pianificando altre esercitazioni nei prossimi mesi. Queste esercitazioni utilizzeranno molti degli obiettivi di formazione originali di Defender-Europe 20 per migliorare la preparazione e l’interoperabilità tra Stati Uniti, alleati e partner militari. Sono in corso i piani per l’esercitazione con l’equipaggiamento spostato dai depositi preposizionati in Europa e il 21° Theater Sustainment Command continuerà a mantenere l’equipaggiamento di una squadra di combattimento della brigata corazzata all’area di addestramento di Bergen-Hohne, in Germania, supportata dal German Joint Support Enabling Service Command. Si anticipa che il 10° Comando di difesa aerea e missilistica e la 41ª Field Artillery Brigade dell’Esercito Americano in Europa parteciperanno alle esercitazioni nell’area baltica. Inoltre, la 173ª Brigata aviotrasportata sta pianificando le sue operazioni aeree nei Balcani e nell’area del Mar Nero”, conclude il comunicato.