Salute, fumo causa principale di mortalità prematura nei Paesi dell’Unione Europea

Smog e fumo devastanti per i Paesi Europei: sono i principali fattori di mortalità precoce secondo il Rapporto Ocse

MeteoWeb

E’ stato reso noto oggi il Rapporto dell’Ocse ‘Health at Glance’, dal quale si evince che il fumo è la causa più importante di mortalità prematura in tutti gli stati dell’Unione Europea, con circa 700mila decessi l’anno, mentre il consumo di alcol è responsabile di altri 255.000-290. 000 decessi all’anno. Secondo il Rapporto nell’ultimo decennio le politiche di controllo di consumo di alcol hanno ridotto il consumo complessivo in molti Paesi, ma il consumo pesante di alcol resta comunque un problema: un terzo degli adulti riferisce almeno un evento di “binge drinking” nell’ultimo mese, e piu’ di un quinto degli adolescenti di 15 anni ha dichiarato di essere stato ubriaco piu’ di una volta nella sua vita.

Dal Rapporto emerge anche che i livelli di inquinamento nella maggior parte dei Paesi europei restano al di sopra delle linee guida dell’OMS. Nel 2018 una cifra stimata tra 168.000 e 346.000 decessi prematuri potrebbe essere attribuibile all’esposizione all’inquinamento atmosferico dovuto alle sole polveri sottili.