Previsioni Meteo, nuova forte ondata di maltempo in arrivo: piogge in aumento nel weekend

Previsioni meteo: un affondo nordatlantico sul Mediterraneo occidentale determinerà una nuova ondata di maltempo sull'Italia nel weekend. Mappe e dettagli

MeteoWeb

Il fine settimana, erediterà una certa instabilità iniziata nei giorni precedenti e dovuta al ramo secondario del flusso atlantico in affondo sull’Ovest Mediterraneo e responsabile di rovesci temporali soprattutto sulle isole maggiori e sui mari e canali circostanti. Infatti, nella giornata di sabato, i rovesci e i temporali più intensi riguarderanno il Canale di Sardegna e la parte centro-orientale dell’isola, soprattutto tra il Cagliaritano e l’Ogliastra, qui con rovesci e temporali anche forti. Qualche pioggia su Ovest Sicilia, mentre inizierà a intensificarsi nuovamente la nuvolosità sull’alto Tirreno e al Nordovest, per l’arrivo di una perturbazione più intensa dall’Atlantico.

Per la giornata di domenica, il nuovo affondo perturbato proveniente dall’Oceano, andrà a interagire con il precedente cavo depressionario sull’Ovest del Mediterraneo, nel senso che affonderà lungo lo stesso solco aperto dal precedente cavo, però con vorticità decisamente più potenti e quindi con rinvigorimento dell’azione instabile di qualche giorno prima. Ne verrà fuori una saccatura depressionaria decisamente più significativa, come rappresentato nell’immagine in evidenza,  la quale muoverà intense correnti umide e più miti dai quadranti meridionali all’indirizzo soprattutto della Sicilia, del Tirreno in mare, delle regioni tirreniche un po’ tutte verso il Nordovest.  Entro domenica, un po’ tutta l’Italia sarà sotto nubi e piogge sparse, naturalmente più intense sui settori ionici, sulla Sicilia sulle aree tirreniche e al Nordovest, soprattutto sulla Liguria, piogge più irregolari altrove. Probabilmente tempo migliore soltanto sulla Lombardia centro-settentrionale, poi tra il Trentino-Alto Adige, l’alto Veneto e il Friuli.

Dunque, è atteso un peggioramento progressivo nel weekend, dapprima, nel corso di sabato, sulle isole maggiori, sul Tirreno in mare e al Nordovest poi, via via, entro la sera di domenica, un po’ ovunque, eccetto le aree settentrionali citate.  Possibili accumuli anche localmente importanti, sino a 80/90 mm tra Est Cagliaritano e Ogliastra, in Sardegna, spesso sui 15/20/30 e fino a 40 mm tra la Sicilia e la Calabria ionica centro-meridionale e anche tra Piemonte e Liguria. Da qualche millimetro fino a 5/10 sul resto dei settori tirrenici in genere, sull’Emilia-Romagna e sulla Lombardia. Nubi irregolari con poche piogge deboli e localizzate sul resto d’Italia, decisamente più asciutto sulle aree adriatiche. Sotto l’aspetto termico, non ci saranno variazioni di rilievo rispetto allo stato attuale, con valori ancora di qualche grado superiori alla media tipica del periodo.

Di seguito le pagine per monitorare la situazione in tempo reale ecco le immagini di radar, satelliti e fulminazioni in diretta: