Previsioni Meteo, dopo l’irruzione gelida del weekend arriverà un freddo Anticiclone

Previsioni meteo: tra 19 e 25 febbraio circolazione sempre meridiana e abbastanza fredda, ma con tempo più asciutto e anticiclonico. Occhio però a possibili sorprese continentali: gli ultimi aggiornamenti

MeteoWeb

L’ irruzione di aria gelida continentale è ormai prossima e le previsioni meteo per il weekend di San Valentino sono confermate essere all’insegna del tempo perturbato, invernale, con nevicate estese su gran parte del Centro Sud, fino a bassa quota e in pianura. Ma quale sarà l’evoluzione meteo successiva dopo questo attacco artico continentale? Alla luce delle ultime indagini, la circolazione di massima a scala euroatlantica, rimarrebbe impostata su un tipo barico sostanzialmente meridiano,  quindi con circolazione settentrionale mediamente fredda. Dopo qualche giorno di pausa, in riferimento all’instabilità,  a inizio settimana, tra il 17 e il 18 del mese, quindi verso metà settimana prossima, potrebbe intervenire, nella circolazione fredda settentrionale, qualche interferenza più umida atlantica, con rischio di piogge sulle aree tirreniche, ma anche altre locali nevicate sui settori interni appenninici centro-meridionali. Poi, per qualche giorno a seguire non sono computati particolari cavi d’onda,  anzi potrebbe farsi strada un progressivo aumento della pressione da Ovest con tempo mediamente asciutto o pochi disturbi localizzati.

Persisterebbe, però, una previsione meteo di freddo e gelo, soprattutto nelle ore notturne e mattutine, oltre che per le correnti che continuerebbero a persistere dai quadranti settentrionali, anche per l’irraggiamento notturno e l’effetto albedo provocato della neve accumulata al suolo. Insomma un clima rigido leggermente più mite di giorno, specie se in presenza di maggiore soleggiamento, ma decisamente invernale. In questo quadro, ci sarebbero indicazioni ultime secondo cui nella fase 22/25 gennaio potrebbe intervenire un’altra azione continentale fredda verso il nostro bacino e verso l’Italia.

Per il momento sono indicazioni, nulla di certo, ma dai forecast del modello europeo traspare questa possibilità con possibile previsione meteo all’insegna di una nuova recrudescenza invernale con rischio nevicate nuovamente a bassa quota nel corso della terza decade di febbraio. Quadro di massima, quindi impostato verso una seconda parte del mese mediamente più fredda della norma, per  alcune fasi anche più stabile, ma con possibili ritorni, ogni tanto,  di azioni  perturbate, magari in qualche circostanza  anche nuovamente importanti. La redazione di MeteoWeb continuerà a monitorare l’evoluzione del tempo nel medio-lungo periodo, apportando quotidiani aggiornamenti.

Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine della diretta meteo: