Accadde oggi: il 18 giugno 1983 Sally Ride diventava la prima donna statunitense a volare nello Spazio

Il viaggio nello Spazio è avvenuto il 18 giugno 1983, come membro dell’equipaggio della missione STS-7, la 7ª dello Space Shuttle e la 2ª della navetta Challenger

MeteoWeb

Sally Ride, fisica e astronauta, è stata la prima donna statunitense a far parte di una missione nello Spazio. Nata a Encino (Los Angeles, California) il 26 maggio di 64 anni fa, dopo aver studiato arte e aver preso una laurea di primo livello in inglese, ha ottenuto un master e un dottorato in Fisica alla Stanford University.
Sally è stata una delle 8.900 persone a rispondere a un annuncio su un giornale alla ricerca di candidati per il programma spaziale. A seguito di questa risposta, nel 1978 è stata selezionata dalla NASA nel primo corso per astronauti ad accettare donne: il primo viaggio nello Spazio è avvenuto il 18 giugno 1983, come membro dell’equipaggio della missione STS-7, la 7ª dello Space Shuttle e la 2ª della navetta Challenger.

E’ stata la prima missione spaziale statunitense a cui ha preso parte parte un’astronauta donna, prima di lei solo due sovietiche, Valentina Vladimirovna Tereškova e Svetlana Evgen’evna Savickaja, avevano compiuto la medesima impresa. Il suo secondo viaggio tra le stelle è stato poi nel 1984, sempre a bordo del Challenger, per la missione STS 41-G.

Avrebbe dovuto partecipare a una terza missione, ma dopo il disastro della missione STS-51-L nel 1986 (quando lo Shuttle Challenger è esploso a 73 secondi dal lancio, causando la morte dei 7 membri dell’equipaggio) è stata assegnata alla commissione di inchiesta che ha indagato sulle cause dell’incidente. E’ stata poi trasferita alla sede NASA di Washington DC, dove ha fondato l’Office of Exploration e ha diretto il primo tentativo di pianificazione strategica della NASA.

Nel 1987 Sally Ride ha lasciato Washington e si è trasferita al Center for International Security and Arms Control della Stanford University. Dal 1989 ha insegnato fisica all’Università di San Diego e ha diretto il California Space Institute. Nel 2001 ha fondato Sally Ride Science, un’azienda che crea programmi e pubblicazioni di scienze divertenti le scuole elementari e medie, e che si concentra soprattutto sulle bambine e ragazze. Ha scritto sette libri per bambini sullo Spazio, per incoraggiarli a studiare scienze.
Sally è morta a soli 61 anni, il 23 luglio 2012, a causa di un cancro al pancreas.