Maltempo, in Germania e Belgio “è una catastrofe”: arrivano gli aiuti dell’Ue, in partenza dall’Italia un C130 dell’Aeronautica [FOTO]

Non si sa ancora quanti siano i morti per il maltempo in Germania, ma secondo Angela Merkel, saranno molti

  • Foto Ansa
    Foto Ansa
  • Foto Ansa
    Foto Ansa
  • Foto Ansa
    Foto Ansa
  • Foto Ansa
    Foto Ansa
  • Foto Ansa
    Foto Ansa
  • Foto Ansa
    Foto Ansa
  • Foto Ansa
    Foto Ansa
/
MeteoWeb

In Germania il bilancio dei morti, per ora, si è assestato a 42 ma da più fronti arrivano notizie poco confortanti: il numero è destinato a salire. Il maltempo che ha colpito l’Ovest della Germania è stato catastrofico, tanto che anche Angela Merkel, che in questo momento si trova a Washington, ha parlato di una vera e propria catastrofe, anzi “di una tragedia“. “Sono sconvolta dalle notizie che mi arrivano. Io esprimo il mio dolore e la mia partecipazione per le vittime. Non abbiamo ancora i numeri, ma saranno molte“, ha aggiunto.

Intanto, l’Ue è pronta a inviare aiuta sia in Germania che negli altri paesi colpiti pesantemente dal maltempo in queste ore. “Sono molto preoccupato per le catastrofiche alluvioni in Belgio, Germania, Lussemburgo e Paesi Bassi. I miei pensieri e quelli del Parlamento europeo sono con le famiglie delle vittime e con tutti coloro che sono ancora in pericolo. L’Ue è al loro fianco e pronta ad aiutarli“. Così via Twitter il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli.

Aiuti sono in arrivo anche dall’Italia. “Esprimo tutto il mio cordoglio per le vittime e i dispersi causati dalle alluvioni che dalle prime ore del mattino di oggi si sono abbattute su Germania e Belgio. Per aiutare le popolazioni locali, fortemente colpite dalle piogge e dal pericolo dell’esondazione del fiume Mosa, l’Italia ha organizzato una missione internazionale di soccorso in Belgio“. Lo dichiara in una nota il sottosegretario all’Interno, Carlo Sibilia, annunciando l’invio di soccorsi in Belgio in aiuto alle popolazioni colpite dall’alluvione. “Dall’aeroporto di Venezia Tessere sta per partire alla volta di Liegi un C130 dell’Aeronautica con a bordo uomini e mezzi dei Vigili del fuoco. In particolare, giungera’ in Vallonia un modulo operativo acquatico-Base (Mo-Crab), composto da dieci unita’ e relativi mezzi operativi. In contemporanea, con un velivolo P180 della Protezione civile giungera’ sul posto un team di professionisti del soccorso civile per assicurare il massimo del supporto da parte dell’Italia. Grazie ai Vigili del fuoco, donne e uomini sempre pronti ad aiutare li’ dove c’e’ bisogno di loro“.

Per assicurare il necessario supporto alla popolazione belga colpita da gravi inondazioni, il Sistema di Protezione Civile italiano ha disposto l’invio di personale e mezzi da impiegare nelle operazioni di soccorso.

Un team composto da personale del Dipartimento della Protezione civile e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ha già raggiunto Liegi per garantire il necessario coordinamento con le autorità locali.

Oltre al volo C-130 dell’Aeronautica Militare, che trasporterà il modulo messo a disposizione dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco con personale e mezzi specializzati nella ricerca e soccorso in contesti alluvionali, nella giornata di domani un elicottero della Difesa raggiungerà il Belgio per supportare le attività di ricerca dei dispersi.

La missione di assistenza internazionale nasce su richiesta della Commissione Europea agli Stati membri.