Una stella cadente anomala vista dalla Stazione Spaziale: è il modulo Pirs che brucia in orbita [VIDEO]

L'Agenzia Spaziale Europea ha pubblicato il timelapse accelerato che ha per protagonista il modulo Pirs, mentre incontra la sua fine infuocata sotto l'occhio attento dell'astronauta Thomas Pesquet

MeteoWeb

Dal punto di osservazione privilegiato della Stazione Spaziale Internazionale, l’astronauta francese Thomas Pesquet ha osservato un modulo spaziale russo mentre si frammentava e bruciava in atmosfera, creando una pioggia di fuochi d’artificio: il tutto catturato in un video timelapse.

L’Agenzia Spaziale Europea ha pubblicato il timelapse accelerato che ha per protagonista il modulo Pirs, mentre incontra la sua fine infuocata (lunedì 26 luglio) sotto l’occhio attento di Thomas Pesquet.

Il rientro atmosferico senza scudo termico si traduce in una bella palla di fuoco,” ha commentato Pesquet. “Si vedono chiaramente piccoli pezzi di metallo fuso che fluttuano via e si aggiungono ai fuochi d’artificio“.

Gli astronauti hanno potuto osservare Pirs mentre si dissolveva al di sopra delle nubi per 6 minuti, ha aggiunto l’astronauta, scherzando poi sul fatto che potrebbe essere una buona idea esprimere un desiderio vedendo la prossima “stella cadente” in cielo, che poi potrebbe essere una meteora, o la spazzatura orbitale che brucia. Se è spazzatura, ha proseguito, “non sono sicuro che il desiderio sarà esaudito, ma non si sa mai, consiglierei comunque di farlo“.

Pirs è andato in pensione dopo quasi 20 anni di lavoro presso la Stazione Spaziale. È arrivato in orbita il 14 settembre 2001 dopo il lancio dal cosmodromo di Bajkonur in Kazakistan, insieme a un veicolo spaziale Progress modificato come stadio superiore del suo razzo Soyuz-U. Tre giorni dopo, ha attraccato al modulo di servizio Zvezda, diventando il 6° modulo pressurizzato del complesso orbitante.

Pirs ha incontrato la sua fine per far posto a un nuovo modulo scientifico russo chiamato Nauka. Il modulo ha creato la scorsa settimana, quando un’accensione irregolare dei propulsori ha fatto inclinare la ISS.
I rappresentanti della NASA hanno ripetutamente sottolineato che l’equipaggio della Expedition 65 non è mai stato in pericolo e che l’inclinazione è stata rapidamente corretta.

“Emergenza” sulla Stazione Spaziale: l’incidente col modulo russo molto più grave di quanto dichiarato, la ISS ha fatto un “salto mortale”

Una “stella cadente” anomala: il modulo Pirs brucia in atmosfera creando una pioggia di fuochi d’artificio [VIDEO]