Accadde oggi, il 7 ottobre 1970 la terribile alluvione di Genova: danni incalcolabili, 43 morti e oltre 2mila sfollati [FOTO]

Tra il 7 e l’8 ottobre del 1970 piogge torrenziali investirono il territorio genovese, scaricando quantitativi impressionanti: il bilancio fu gravissimo

/
MeteoWeb

Difficilmente un ligure, un genovese in particolare, non ricorda il 7 ottobre 1970. 51 anni fa una terribile alluvione portò via con sé 43 anime. Esondarono il Bisagno, il Fereggiano, oltre 2 mila sfollati e danni incalcolabili,” ha affermato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, nell’anniversario dell’alluvione di Genova del 1970. “Oggi ricordiamo chi ha pagato il prezzo più alto, mentre ogni giorno lavoriamo per proteggere la nostra terra, troppe volte ferita dal maltempo, e restituirla ai liguri più sicura“.

Fra il 7 e l’8 ottobre del 1970, piogge torrenziali investirono il territorio genovese, scaricando quantitativi impressionanti: a Bolzaneto, quartiere periferico, una stazione amatoriale arrivò a misurare ben 948mm di pioggia in meno di 24 ore. Sui rilevi collinari alle spalle di Genova si ipotizza che le precipitazioni possano aver sfiorato i 1100mm di pioggia quel giorno.

Davanti a quantitativi di pioggia così enormi, niente avrebbe potuto resistere. I torrenti Polcevera, Leira, Fereggiano e Bisagno, che erano completamente asciutti prima dell’evento, esondarono in vari punti, allagando molti quartieri della città e trascinando fino al mare ogni cosa. A causa dell’alluvione, crollò anche una parte del ponte medioevale di Sant’Agata, sul Bisagno. Quell’alluvione non provocò solo devastazione in città, ma anche 43 vittime.