Draghi: “Green Pass è stato grande successo, ci ha dato economia vibrante e nuova socialità proteggendoci”

Quarta dose di vaccino, Green pass, quarantene: i chiarimenti del governo nel corso della conferenza stampa a margine del Consiglio dei Ministri
MeteoWeb

A fine marzo terminerà lo stato di emergenza, scioglieremo il Comitato Tecnico Scientifico, il cui lavoro continuerà con l’Istituto Superiore della Sanità. Il ringrario al Cts, perché grazie ai suoi membri le decisioni sono state sempre prese sulla base della scienza e non sulla base delle sensazioni“. Così il premier Mario Draghi nel corso della conferenza stampa a margine del Consiglio dei Ministri durante il quale sono state le nuove misure in materia di Covid.

Devo ringraziare anche il governo precedente che si è trovato a dover prendere decisioni in un momento di difficoltà, essendo l’Italia il  primo paese in Europa che si è trovato aggredito da questa pandemia. Il governo ha dovuto prendere decisioni fortemente limitanti delle nostre libertà personali, ma che hanno comunque frenato la pandemia“, ha dichiarato Draghi. “Riaprire l’economia” e “limitare l’esperienza didattica a distanza. Questo è ormai uno stato a cui siamo arrivati“. Il Cdm ha dato il via libera a “provvedimenti importanti che eliminano quasi tutte le restrizioni che hanno limitato i nostri comportamenti“. In merito al green pass, il premier lo ha definito “un grande successo“. Con questo strumento “siamo riusciti a mettere insieme un’economia vibrante, una nuova socialità, con l’essere protetti“, ha aggiunto. “Grazie ai vaccini sono stati evitati quasi 80 mila decessi nel solo 2021. La pandemia è stata superata sulla base dei vaccini“, ha concluso Draghi.

Per il ministro Speranza questo è “un giorno importante perché chiudiamo lo stato d’emergenza. Superiamo definitivamente il sistema dei colori, dunque non ci saranno più le ordinanze del venerdì“. “Con questo provvedimento superiamo le quarantene per contatto. Resterà in quarantena solo chi è positivo e questo avrà impatto soprattutto nelle scuole, dove starà a casa solo chi è positivo. Gli altri potranno stare in classe e seguire lezioni in presenza“. Ci sarà una quarta dose di vaccino per tutti?Non avremo problemi a fare una quarta dose a tutti, ma in questo momento le evidenze scientifiche ci dicono che la quarta somministrazione di vaccino servirà solo per i soggetti fragili“, per patologie o per età, ha precisato il Ministro della Salute.

C’è il pericolo che dopo l’estate tornino alcune misure?Uno degli scopi del provvedimento di oggi è quello di non smantellare tutta la struttura esistente, perché siamo consapevoli del fatto che un’altra pandemia potrebbe rivelarsi importanti tra qualche tempo e quindi vogliamo avere un’organizzazione permanente. La struttura perderà gradualmente il carattere di emergenza e acquista quella di ordinarietà“, sottolinea Mario Draghi.

Ecco il “decreto riaperture”, freedom day italiano il 1° maggio: addio a Green Pass e mascherine. Ma già il 1° aprile finisce il lockdown dei non vaccinati: la SCHEDA con tutte le novità

 

Condividi