Spazio, missione Artemis: la NASA vuole un altro lander per gli astronauti che sbarcheranno sulla Luna

La NASA ha aperto allo sviluppo di un altro veicolo commerciale in grado di far atterrare i suoi astronauti Artemis sulla Luna

MeteoWeb

Molteplici veicoli spaziali privati ​​traghetteranno gli astronauti della NASA sulla superficie della Luna tra pochi anni, se tutto andrà secondo i piani.
Nell’aprile 2021, la NASA ha scelto SpaceX per costruire il primo lander lunare con equipaggio per il programma Artemis dell’agenzia, il cui obiettivo è portare gli astronauti sul satellite e stabilire una presenza umana sostenibile sopra e intorno alla Luna entro la fine del decennio.

A quanto pare, però, SpaceX non avrà il monopolio degli sbarchi sulla Luna: la NASA ha annunciato che intende supportare lo sviluppo di un secondo lander lunare con equipaggio costruito privatamente.

“Questa strategia accelera i progressi verso una capacità di atterraggio a lungo termine e sostenibile già nel 2026 o 2027,” ha affermato Lisa Watson-Morgan, responsabile del programma lo Human Landing System Program presso il Marshall Space Flight Center della NASA in Alabama.
Ci aspettiamo che due società trasportino in sicurezza gli astronauti nei loro lander sulla superficie della Luna sotto la guida della NASA,” ha aggiunto Watson-Morgan.

Questo nuovo piano non è poi così nuovo: la NASA originariamente intendeva selezionare più lander con equipaggio privato per Artemis, ma il Congresso non aveva stanziato fondi sufficienti per supportare lo sviluppo di più veicoli, quindi la NASA ha optato esclusivamente per SpaceX nell’aprile 2021.
La decisione aveva suscitato le proteste degli altri due competitor, Dynetics e Blue Origin di Jeff Bezos. Insieme a una lettera pubblica di Bezos, inviata all’amministratore della NASA Bill Nelson in cui criticava la decisione, Blue Origin aveva anche intentato una causa, che alla fine non ha avuto esito ma ha comunque bloccato il lavoro di sviluppo del lander di SpaceX per circa 7 mesi.

Sono seguiti altri colpi di scena: nell’ottobre 2021, la Appropriations Committee del Senato ha ordinato alla NASA di scegliere una seconda compagnia per sviluppare un lander lunare con equipaggio. L’aumento del finanziamento collegato a questo ordine è stato piuttosto esiguo, ma a quanto pare la NASA ora ha assicurazioni che arriveranno i fondi necessari per sostenere il secondo lander.

Il Congresso è “impegnato a garantire la possibilità di avere più di un lander tra cui scegliere per future missioni,” ha detto Nelson durante una conferenza stampa.
Ci aspettiamo di avere sia il sostegno del Congresso che quello dell’amministrazione Biden,” ha proseguito Nelson. “Ci aspettiamo di avviare questa competizione nel budget dell’anno fiscale 2023“.
Gli importi esatti del finanziamento e altri dettagli dovrebbero arrivare la prossima settimana quando la Casa Bianca rilascerà la sua richiesta di budget federale per il 2023, ha aggiunto.

nasa missione artemis

La NASA prevede di rilasciare una bozza di richiesta di proposte (RFP) per il secondo lander lunare entro la fine del mese e una richiesta di proposta finale entro questa primavera, hanno affermato i funzionari dell’Agenzia spaziale. Se tutto andrà secondo i piani, la NASA sceglierà il costruttore del nuovo veicolo all’inizio del 2023. Il velivolo avrà la capacità attracco con Gateway (la piccola stazione spaziale in orbita attorno alla Luna che la NASA intende costruire), e portare persone e attrezzatura scientifica da lì alla superficie (e ritorno).

Questa competizione appena annunciata sarà aperta a tutte le società americane eccetto SpaceX. La compagnia di Elon Musk avrà l’opportunità di negoziare i termini del suo contratto esistente per eseguire ulteriori lavori di sviluppo lunare, hanno spiegato i funzionari della NASA durante la conferenza stampa di ieri.

SpaceX dovrebbe far atterrare la missione Artemis 3 della NASA sulla superficie lunare nel 2025 o 2026, il primo touchdown con equipaggio sulla Luna dall’Apollo 17 nel 1972. L’azienda utilizzerà il suo enorme veicolo Starship riutilizzabile.