Terremoti in Italia, nel mese di febbraio 1115 scosse registrate dai sismografi INGV

La mappa dei terremoti avvenuti in Italia e nelle aree limitrofe dal 1 al 28 febbraio del 2022

MeteoWeb

Sono stati 1115 gli eventi localizzati dalla Rete Sismica Nazionale dal 1 al 28 febbraio 2022, un numero inferiore al precedente mese di gennaio (ma con 3 giorni in meno) e con una media che però si mantiene costante di poco più di 39 terremoti al giorno.  Dei 1115 eventi registrati, 175 hanno avuto una magnitudo pari o superiore a 2.0 e 22 magnitudo pari o superiore a 3.0, un numero quasi doppio rispetto a gennaio.

I terremoti di magnitudo maggiore di questo mese sono stati localizzati il 9 febbraio in provincia di Reggio Emilia: due scosse a distanza di circa un’ora di magnitudo Ml 4.0 e Ml 4.3 (Mw 4.2) nettamente avvertite dalla popolazione in una vasta area della Pianura Padana, tra l’Emilia Romagna, il Veneto e Lombardia ed in particolare nelle province di Reggio Emilia e Modena. Un altro evento di magnitudo Ml 4.0 è avvenuto il 10 febbraio nel territorio della Bosnia. Tra gli eventi sismici poco al di sotto di magnitudo 4.0 ricordiamo il terremoto  Ml 3.8 del 20 febbraio, il più forte della sequenza in Mar Ionio meridionale a largo di Siracusa e il terremoto del 6 febbraio di magnitudo Mw 3.7 localizzato nei pressi di Viareggio in provincia di Lucca.

A questo link si trova l’estrazione dal portale terremoti.ingv.it di tutti gli eventi sismici avvenuti in Italia e in aree limitrofe nel mese di febbraio 2022.

Le mappe, insieme ad altri prodotti del monitoraggio, sono disponibili sul sito dell’Osservatorio Nazionale Terremoti e sul Portale Web dell’INGV.