Influenza: conclusa la stagione 2021/2022 con 6,5 milioni di casi

La circolazione dei virus influenzali è stata "più limitata rispetto alle stagioni pre-Covid"

MeteoWeb

La stagione influenzale 2021/2022 è conclusa: l’Istituto Superiore di Sanità ha pubblicato ieri l’ultimo rapporto del sistema di sorveglianza epidemiologica InfluNet da cui emerge che sono stati 6.538.900 gli italiani messi a letto da sindromi simil-influenzali. “La circolazione dei virus influenzali durante la stagione 2021/2022 in Italia è stata, nel complesso, più limitata rispetto alle stagioni pre-Covid-19. La stagione è stata caratterizzata da un avvio ritardato, a fine di febbraio, e da una netta predominanza dei virus influenzali di tipo A (99,7%),” è stato spiegato.

Nell’ultima settimana di monitoraggio (25 aprile-1 maggio), sono stati registrati poco più di 167mila casi di simil-influenzali registrati, con una netta prevalenza di casi pediatrici: 9,03 casi per mille l’incidenza nella fascia di età tra 0 e 4 anni; 3,93 casi per mille in quella 5-14 anni; 2,53 per mille in quella 15-64 anni e 1,33 casi per mille negli over-65.