Alla scoperta del Giardino di Ninfa, il parco più bello d’Italia 2015 [FOTO]

/
MeteoWeb

Situato nel territorio del Comune di Cisterna Latina, il Giardino di Ninfa, vincitore del premio “Il parco più bello d’Italia 2015” per la categoria “Parchi privati”, è un’oasi verde e rigogliosa, dal delicatissimo equilibrio ambientale

Il Giardino di Ninfa è il vincitore del Premio “Il parco più bello d’Italia 2015” per la categoria “Parchi privati”. Situato nel territorio del Comune di Cisterna di Latina, al confine coi paesi di Norma e Sermoneta, questo giardino di 8 ettari è attraversato dal fiume Ninfa e da numerosi ruscelli. Si tratta di un’oasi verde e rigogliosa, dal delicatissimo equilibrio ambientale, il cui nome deriva da un tempietto di epoca romana dedicato alle Ninfe Naiadi, divinità delle acque sorgive, che si trova nell’attuale giardino. Nel XIV secolo la città di Ninfa fu distrutta e dal XVI secolo diversi esponenti della famiglia Caetani, presenti nel territorio Pontino e Lepino, decisero di creare un giardino con pregiate varietà botaniche. Tuttavia solo nell’800 Ada Bootle Wilbraham, moglie di Onoraro Caetani ed i suoi figli, realizzarono un vero e proprio giardino in stile anglosassone, bonificando le paludi. La cura del giardino fu proseguita dai discendenti della famiglia Caetani, fino all’ultima erede, Lelia. Nel 1977 la proprietà venne affidata alla Fondazione Roffredo Caetani e dal 2000 il giardino è stato dichiarato Monumento Naturale della Regione Lazio. Al suo interno vi si respira l’atmosfera di un luogo magico, in cui vivono, le une accanto alle altre, piante ed essenze floreali provenienti da ogni parte del mondo, come se il terreno e il clima si adattassero ad esso e non viceversa. Nel giardino si contano più di 1300 piante, tra cui salici, pioppi, ulivi, querce, arance, limoni, melograni; ma anche grandi aceri nipponici, betulle boreali, l’albero dei tulipani, l’acero dello zenzero, bambù, ciliegi cinesi, calle etiopiche, pioppi neri di circa 200 anni. Non mancano le piante tropicali tra cui avocado e banani e volatili come il martin pescatore, il picchio rosso, passeri solitari e falchi pellegrini. A pochi minuti di macchina dal giardino di Ninfa è possibile visitare posti immersi nell’arte, nella natura e nella storia, tra cui il bellissimo castello di Sermoneta ed il Parco Nazionale del Circeo.