Allerta Meteo, ecco il Ciclone che “spacca” l’Italia: freddo e neve al Nord, caldo scirocco, temporali e grandine al Sud

/

Allerta Meteo – L’atteso “Ciclone di Neve” è ormai arrivato sull’Italia e sta provocando i primi fenomeni estremi, soprattutto in Sardegna dove forti temporali si stanno abbattendo nel cagliaritano scaricando piogge torrenziali. Sono infatti già caduti 52mm di pioggia a Carloforte, 22mm a Geremeas, 21mm a Carbonia, 20mm a Macchiareddu e Capoterra, 19mm a Villasor. Al Nord è arrivata la prima neve fino a bassa quota: imbiancata anche Aosta, oltre che i rilievi alpini. E’ una giornata decisamente fredda in pianura Padana, con Torino e Alessandra ferme a +4°C in pieno giorno, ma sarà domani – Martedì 20 Novembre – la giornata più fredda con nevicate fin in pianura al mattino tra Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia e soprattutto Emilia Romagna. Le nevicate più abbondanti interesseranno le aree di confine, Slovenia e Croazia, dove tra la prossima notte e doman imattina ci attendiamo addirittura 20cm di coltre bianca a Ljubljana e circa 10cm a Zagabria. In pianura Padana, invece, le città più colpite dalla neve saranno Como, Bergamo, Brescia, Vicenza, Padova, Udine, Bologna, Modena, Parma, Piacenza, Alessandria, Cuneo, Belluno, Sondrio, Trento e Bolzano: tutti questi centri potrebbero essere imbiancati nella prossima notte e nelle prime ore della mattinata di domani, Martedì 20 Novembre, tra le 02:00 e le 09:00. Poi arriverà ancora più freddo tanto che nella notte tra Martedì e Mercoledì si raggiungerà il picco di questa prematura irruzione invernale con temperature minime sottozero in tutta la pianura Padana e anche in molte aree del Centro (Toscana, Umbria, Marche e Abruzzo).

Tutto un altro clima, invece, al Sud: questo ciclone ha innescato una nuova sciroccata che è già iniziata facendo lievitare sensibilmente le temperature con gli attuali +21°C di Palermo, +20°C a Messina, Reggio Calabria e Siracusa. Si registrano grandi sbalzi termici rispetto al Centro, dove ha già iniziato a piovere nei settori tirrenici e abbiamo appena +5°C a Perugia, +6°C a Viterbo, +8°C a Roma. Il maltempo si intensificherà in modo particolarmente brusco nel pomeriggio/sera di oggi, Lunedì 19 Novembre. Le precipitazioni più intense e abbondanti colpiranno Lazio e Campania, colpendo in pieno le aree di Roma e Napoli. Altri forti temporali interesseranno le zone joniche del Sud, soprattutto la Calabria, abbattendosi con violenza la prossima notte su Catanzaro, Crotone e nel Salento, dove si potranno verificare grandinate e trombe d’aria. Attenzione al forte maltempo che domani, Martedì 20 Novembre, si concentrerà al Sud e in modo particolare in Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, dove avremo violenti temporali accompagnati dallo scirocco e da temperature nuovamente molto miti, fino a +26°C nella Calabria tirrenica (piana di Gioia Tauro), fino a +25°C su ampie aree di Sicilia e Calabria, e di oltre +20°C anche nel Salento mentre Bari, Foggia, Napoli e Salerno arriveranno a +18/+19°C.

Anche i Balcani verranno coinvolti in quest’ondata di maltempo con piogge torrenziali in Albania, Montenegro, Croazia e Bosnia.

Eloquenti a corredo dell’articolo le mappe dei modelli ECMWF e Moloch (ISAC-CNR). Per monitorare la situazione in tempo reale, ecco le pagine utili per il nowcasting:

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per iPhone e iPad: click qui per scaricarla dall’App Store

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per tutti i dispositivi Android: click qui per scaricarla da Google Play