Allerta Meteo, arriva il “Monsone Italiano”: piogge torrenziali, forte scirocco e caldo anomalo, scatta l’allarme alluvione [MAPPE]

/
MeteoWeb

Allerta Meteo – L’Italia si prepara ad una nuova fase meteorologica che si preannuncia particolarmente estrema e pericolosa: possiamo definirlo una sorta di “Monsone Italiano“, perchè arriveranno piogge torrenziali per un periodo molto prolungato (almeno dieci giorni, probabilmente due settimane intere tra fine Ottobre e inizio Novembre) dopo una lunga fase di siccità. Il maltempo sarà di tipico stampo autunnale, decisamente tardivo, perchè continuerà a fare caldo, molto caldo, con temperature sempre superiori rispetto alle medie del periodo: soffieranno forti venti di scirocco e al Sud, soprattutto nelle zone tirreniche di Calabria e Sicilia, a fasi alterne si supereranno addirittura i +30°C. Sugli Appennini non nevicherà neanche sulle vette più alte, mentre sulle Alpi la quota neve rimarrà sempre superiore ai 2.000 metri, addirittura 2.500 metri al Nord/Est dove lo scirocco in risalita dall’Adriatico porterà masse d’aria più calde e tanta Sabbia del deserto del Sahara.

Venezia dovrà fronteggiare a lungo il fenomeno dell’acqua alta, ma l’elemento più pericoloso di questa situazione sarà la pioggia torrenziale che cadrà su molte Regioni (tutto il Nord, le Centrali Tirreniche, la Sardegna e le zone joniche di Calabria e Sicilia) senza sosta, con apporti pluviometrici eccezionali. Uno scenario sinottico tipico di fine Settembre, che arriva con oltre un mese di ritardo e durerà a lungo: ecco perchè scatta l’allarme alluvione. Tutti i corsi d’acqua si ingrosseranno rapidamente, complice il caldo che farà piovere anche ad alta quota in montagna. Nell’ultimo weekend del mese, tra Sabato 27 e Domenica 28 Ottobre, arriverà la prima “ondata” di questa sorta di “Monsone Italiano”, a cui ne seguiranno altre per tutta la prossima settimana.

Le Regioni più a rischio saranno Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Lazio e Sardegna. In alcune località, tra Domenica e Lunedì avremo oltre 300mm di pioggia. E nella giornata di Lunedì il vento meridionale raggiungerà raffiche da uragano, superiori ai 120km/h, in gran parte del Paese per una tempesta che si prospetta particolarmente cattiva.

A maggior ragione dopo il caldo senza precedenti di ieri con temperature sconvolgenti fino a +32°C in pianura Padana e fino a +30°C nei fondovalle alpini, dati senza alcun precedente storico nel mese di Ottobre non solo in Italia ma anche in Svizzera, l’energia in gioco sarà tale da determinare temporali molto violenti con trombe d’aria, grandinate e piogge torrenziali. Massima precauzione!

Intanto oggi abbiamo una giornata mite e soleggiata in tutto il Paese, con cieli sereni o poco nuvolosi e temperature ovunque superiori ai +20°C con picchi di +25/+26°C, ancora una volta ben superiori rispetto alle medie del periodo. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: