Allerta Meteo, violenti temporali e piogge alluvionali tra stasera e domani: ecco le zone più a rischio [MAPPE]

  • Le piogge previste per stasera dal modello Moloch dell'ISAC-CNR
    Le piogge previste per stasera dal modello Moloch dell'ISAC-CNR
  • Le piogge previste per domani mattina dal modello Moloch dell'ISAC-CNR
    Le piogge previste per domani mattina dal modello Moloch dell'ISAC-CNR
  • Le piogge previste per il pomeriggio/sera di domani dal modello Moloch dell'ISAC-CNR
    Le piogge previste per il pomeriggio/sera di domani dal modello Moloch dell'ISAC-CNR
  • La situazione sinottica - Modello ECMWF
    La situazione sinottica - Modello ECMWF
/
MeteoWeb

L’Italia è colpita in queste ore da una forte ondata di maltempo proveniente dal Nord Africa che sta già provocando piogge sparse e forti temporali soprattutto all’estremo Sud, tra Calabria jonica e Sicilia sud/orientale, e anche al Centro, tra Toscana, Umbria e alto Lazio. Il maltempo si intensificherà sensibilmente nelle prossime ore con l’arrivo sull’Italia dei nuclei perturbati più intensi che addosseranno masse d’aria calde e cariche di umidità nel nostro Paese, con un flusso di correnti sciroccali al suolo e sud/occidentali in quota. Le precipitazioni più intense si verificheranno tra stasera e domani, con violenti temporali all’estremo Sud, soprattutto nel Canale di Sicilia (ma anche sulla Calabria Jonica, in risalita fino al Golfo di Taranto al Salento), e al Centro/Nord, nelle Regioni centro/settentrionali tirreniche (Liguria di levante, Toscana, alto Lazio e zone più occidentali dell’Umbria), e all’estremo Nord/Est, al confine tra Friuli Venezia Giulia, Slovenia e Croazia, dove si verificheranno i fenomeni più estremi con picchi di oltre 200mm di pioggia. Avremo un’altra grande piena dell’Isonzo dopo quella di dieci giorni fa. Attenzione alle possibili ripescussioni sul territorio in tutte le zone a più alto rischio, in termini di frane, smottamenti e inondazioni. Ecco le pagine utili per monitorare la situazione in tempo reale: