Alluvione Emilia, ritrovata l’auto dei due dispersi: è completamente distrutta [FOTO e VIDEO]

  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
  • LaPresse/Raffaele Rastelli
    LaPresse/Raffaele Rastelli
/
MeteoWeb

Le drammatiche immagini del ritrovamento dell’auto dei due dispersi: nessuna loro traccia da ieri mattina

Una nota del Saer, il Soccorso alpino e speleologico Emilia-Romagna, ha confermato il ritrovamento della carcassa dell’auto su cui viaggiavano i due uomini scomparsi ieri, travolti dall’acqua nel Piacentino. Il Saer riferisce che il ritrovamento del mezzo fuoristrada sul quale viaggiavano le persone che ancora risultano disperse e’ avvenuto intorno alle 13, “grazie ad un sorvolo aereo compiuto da Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico su un elicottero AW 139 dell’Aeronautica Militare proveniente dal 15 Stormo di Cervia“.

auto dispersi aluvione (2)Su indicazione di alcuni agenti del Corpo Forestale dello Stato che perlustravano a piedi il greto del fiume non distante dal ponte di Spettine, nel comune di Ponte dell’Olio, il velivolo militare ha fatto scendere con un verricello un tecnico che ha ispezionato le lamiere affioranti dai detriti. Sebbene il mezzo fosse semi sepolto dal fango, e’ stato possibile individuare la marca dell’auto e – dopo aver fatto arrivare una ruspa per estrarlo – e’ stato confermato il ritrovamento del Suv su cui viaggiavano padre e figlio. Sono poi confluite squadre di terra del Soccorso Alpino, del Corpo Forestale, dei Carabinieri, della Polizia Municipale e dei Vigili del Fuoco, oltre alla Protezione Civile. Nelle prossime ore, tutta la zona verra’ passata al setaccio per verificare la presenza dei passeggeri, anche se non si esclude che possano essere rimasti schiacciati all’interno della vettura che dovrà essere ripulita ed esaminata.